Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Contributi in calo alle private. Stanziato un milione e mezzo

Ammontano a un milione e 374mila euro i contributi statali che verranno erogati in due rate alle scuole paritarie (che comprendono istituti gestiti da privati o da Comuni) di città e provincia

MANTOVA. Ammontano a un milione e 374mila euro i contributi statali che verranno erogati in due rate alle scuole paritarie (che comprendono istituti gestiti da privati o da Comuni) di città e provincia. Una cifra inferiore rispetto al saldo dello scorso anno, di poco inferiore ai due milioni, anche se nell’elenco pubblicato sul sito dell’ufficio scolastico territoriale (l’ex provveditorato) il numero delle istituzioni scolastiche paritarie è aumentato in modo significativo nel comparto della scuola d’infanzia: le materne comunali e private contemplate nel saldo per l’anno scolastico 2016-2017 sono 38 contro le 15 dell’anno precedente.

I contributi vengono erogati in base al numero di alunni e studenti ma ci sono anche quelli legati alla presenza o meno di ragazzini portatori di disabilità. Nel milione e 347mila euro, infatti, abbiamo compreso i 238mila euro assegnati per la presenza di alunni disabili. Va detto che la cifra ha questa dimensione perché tra le scuole paritarie mantovane c’è anche la Casa del Sole che si occupa, come noto, di bambini e ragazzini diversamente abili. Infatti la materna della Casa del Sole ha ottenuto 138mila euro e l’elementare 62mila e rotti.

Molte delle materne paritarie non hanno ricevuto alcun contributo per disabili perché non hanno alunni diversamente abili. Ovviamente non è il caso delle scuole d’infanzia del Comune di Mantova.

Qualche dato in più. Le materne sono la voce più consistente del tessuto dell’istruzione non statale (tecnicamente, però, le scuole d’infanzia non vengono considerate dall’ordinamento statale parte del ciclo dell’istruzione obbligatoria) e sono distibuite un po’ in tutta la provincia. Molto meno significativi i numeri delle altre scuole. Le elementari (oggi primarie) sono tre (Casa del Sole, Redentore e Collegio delle Vergini di Gesù a Castiglione) per un contributo complessivo di 257mila euro; le medie sono due, Redentore e Pascal (Castiglione delle Stiviere) per un contributo complessivo di poco meno di 37mila euro; l’unica scuola superiore citata è il Redentore di Mantova (17.422 euro).