Quotidiani locali

mantova

Nel Mantovano 358 apparecchi: solo 26 in postazioni pubbliche

MANTOVA. Ma quanti sono i defibrillatori semiautomatici in provincia di Mantova? Quelli registrati e censiti dal 118 sono 358, ma di questi solo 26 sono postazioni all’aperto ad uso pubblico, sparsi in 17 comuni.

Quelli installati nelle scuole sono 56, mentre 165 si trovano in palestre, campi sportivi e altre strutture al coperto aperte al pubblico. I restanti sono in case di riposo, centri di aggregazione e aziende. Sempre e comunque in strutture chiuse e dunque a disposizione di un nucleo circoscritto di persone. Al momento la normativa prevede l’obbligatorietà solo per le associazioni e le società sportive dilettantistiche. Ecco perché la cultura del dispositivo salvavita nelle piazze, non essendo obbligatorio, non è ancora del tutto decollata. E lo spirito del progetto “Mantova e provincia cardioprotette” mira proprio ad coltivare una nuova cultura del salvataggio che può coinvolgere ognuno di noi sia dal punto di vista attivo che passivo.

Ecco i comuni dove è presente un defibrillatore in piazza: Asola, Gonzaga, Sermide, Quistello, Volta Mantovana, Roncoferraro, Monzambano, Castel d’Ario, Acquanegra, Casaloldo, Ceresara, Rivarolo Mantovano, Casalmoro, San Martino dall’Argine, Felonica, Carbonara Po, Suzzara. Per altre informazioni scrivere a: direttore.aatmn@areu.lombardia.it o epad.aatmn@gmail.com.
 

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista