Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Rebus associazioni allevatori «Si va verso una sola Apa»

Da nove a cinque a tre, fino ad arrivare a una sola associazione allevatori (Apa) per tutta la Regione. A denunciare l’operazione drastica è il consigliere regionale Agostino Alloni (Pd), dopo l’ultim...

Da nove a cinque a tre, fino ad arrivare a una sola associazione allevatori (Apa) per tutta la Regione. A denunciare l’operazione drastica è il consigliere regionale Agostino Alloni (Pd), dopo l’ultima seduta della Commissione Agricoltura, che ha approfondito il tema del commissariamento delle sezioni provinciali dell’Apa, ascoltando il presidente dell’associazione regionale (Aral) e i commissari. «Si intende arrivare a una sola Apa per tutta la Regione che, oltre tutto, andrà a sovrapporsi all’Aral, che però ha compiti e servizi diversi – avverte Alloni – Anzi, nell’audizione il presidente di Aral ha annunciato che, dopo aver già inglobato 55 dell’Associazione allevatori Lombardia Ovest, sono pronti ad assorbire tutti i dipendenti delle vecchie Apa. Ma un unico soggetto a occuparsi di servizi diversi per un territorio difforme e complicato, come quello che va da Sermide a Sondrio, mi sembra un errore macroscopico». Alloni contesta anche il metodo: «È l’Associazione italiana allevatori, da Roma, a decidere come dovevano essere razionalizzate le associazioni territoriali lombarde». Grande assente, per il consigliere Pd «la Regione, ma in primis l’assessorato all’Agricoltura. E anche Maroni, che si è fatto paladino di questa richiesta di maggiore autonomia, alla fine non ha detto una parola».