Quotidiani locali

Via ufficiale in Regione Sì a Borgo Mantovano

La commissione approva all’unanimità l’istituzione e manda il decreto all’Aula La relatrice Baroni: «Una fusione da manuale». Il Comune sarà il 5% dell’Oltrepò

REVERE-VILLA POMA-PIEVE. Ormai è fatta. Dopo che i cittadini dei tre Comuni di Revere, Villa Poma e Pieve di Coriano si sono espressi direttamente per fondere i rispettivi municipi, anche la Regione ha dato il suo parere favorevole. E lo ha fatto all’unanimità nella commissione Affari istituzionali, quella che prepara i testi delle delibere che poi l’aula voterà. L’organismo presieduto da Carlo Malvezzi (Fi) si è complimentato per la linearità dell’iter seguito dai tre Comuni del Basso mantovano che da ora in posi si chiameranno Borgo Mantovano. La delibera con la quale il Comune viene istituito dalla Regione andrà in aula consiliare per la votazione, ma l’unanimità del voto in commissione è garanzia sufficiente che il provvedimento passerà.

Dunque, viene a compimento sostanziale la volontà nata meno di un anno fa dai tre Comuni, promossa dai sindaci, dalle maggioranze e dalle opposizioni consiliari e sostenuta da un comitato al quale si è opposto quello dei “no fusione”.

Il risultato del referendum del 22 ottobre non ha lasciato spazio a interpretazioni da parte della Regione poiché, anche se non con amplissimo margine, il sì ha prevalso in tutti e tre i Comuni e così l’indicazione sul nuovo nome da dare alla neonata entità territoriale. “Borgo Mantovano” si è imposta in tutte e tre le realtà pre-fusione.

«Si è trattato di un procedimento di fusione da manuale – ha detto la relatrice del provvedimento, la consigliera regionale mantovana Anna lisa Baroni (Fi) –. Le tre comunità si sono espresse in modo unanime e così dicasi per la scelta del nome. Il mio lavoro è stato semplice e la commissione non ha avuto dubbi di sorta». Ora i provvedimento passerà all’aula consiliare. La pubblicazione finale farà sciogliere i tre precedenti Comuni e arrivare un commissario che porterà alle prime elezioni nella prossima primavera.

Il nuovo Comune di Borgo Mantovano avrà 5.579 abitanti. La fusione consentirà di ottimizzare le risorse e ridurre i costi degli apparati amministrativi. Il territorio si arricchisce di un ente locale dalla superficie di circa il 5% di tutto l’Oltrepò Mantovano, collocandosi all’ottavo posto per estensione territoriale.

Revere, Villa Poma e Pieve fanno parte del Consorzio Oltrepò e del Gruppo di Azione Locale «Terre del Po». Hanno fatto parte della fase costitutiva dell’Unione Isola Mantovana fino alla data di avvio del percorso di fusione.

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista