Quotidiani locali

asola

Ospedale di Asola, appalto da rifare. I lavori ripartiranno nel 2019

Asola, doccia fredda in Regione, il costo sale da uno a 3 milioni. Gallera: «Troveremo i soldi mancanti» Sindaco deluso: «Purtroppo lo temevo». Carra: «Ennesima beffa». Fiasconaro: «Perso troppo tempo»

ASOLA. Per concludere i lavori di riqualificazione dell’ospedale di Asola non si potrà proseguire con l’attuale ditta incaricata, ma servirà rifare un nuovo appalto. I tempi di conclusione slitteranno al 2020 mentre servirà recuperare altri 2 milioni di euro, oggi mancanti. È questa la doccia fredda che i sindaci della zona hanno ricevuto ieri mattina in Regione nel corso di un’audizione in Commissione Sanità. L’assessore regionale al welfare Giulio Gallera ha dato ampie garanzie della volontà di conclude l’opera e di recuperare i fondi mancanti, ma altrettanto vasta è stata la delusione di amministratori ed esponenti mantovani intervenuti nel dibattito.

Il cantiere di ristrutturazione, progettato nel 2002 era stato avviato nel 2010. Per l’esecuzione delle opere, la ditta vincitrice dell’appalto aveva offerto uno sconto notevole, superiore al 46% I lavori sono proseguiti con alterne fortune sino al 2010 quanto il cantiere si è fermato dopo il ritrovamento di alcuni reperti archeologici, in particolare un basamento di muro corrispondente all’antico castello asolano. A quel punto era stato eseguito il 70% delle opere richieste con un investimento di circa 6,5 milioni. Al completamento mancava dunque poco più di un milione a costi di gara scontati del 50%. Ma la necessità di procedere con varianti ha fatto sorgere alla Regione il dubbio sulla correttezza delle procedure. Per evitare di incorrere in eventuali infrazioni procedurali. Infrastrutture Lombarde, promotrice del cantiere, ha deciso di richiedere preventivamente un parere all’Autorità nazionale anticorruzione. Questo per sondare la possibilità di procedere a costi inferiori. La risposta interlocutoria dell’Anac alla fine ha fatto prendere alla Regione la decisione di stoppare l’attuale cantiere, indicendo una gara per la nuova progettazione lavori. Il costo stimato salirà da uno a 3 milioni di euro

«Regione Lombardia completerà i lavori – ha assicurato l’assessore Gallera – e si assume le proprie responsabilità nel garantire la prosecuzione dell’iter e nel darne attuazione concreta. Nelle prossime settimane sarà indetta la gara per la nuova progettazione dei lavori, che richiederà circa tre mesi: serviranno poi altri sei mesi per la progettazione vera e propria, così da poter ipotizzare la gara di appalto dei lavori per l’autunno 2018». L’esecuzione delle opere comporterà altri 18 mesi. Garantito dall’assessore il reperimento dei 2 milioni mancanti.

Per il presidente della Commissione Fabio Rolfi (Lega) «Asola rappresenta un punto di riferimento essenziali per Alto Mantovano e Bassa Bresciana». «Non c’è alcun dubbio sulla strategicità dell’ospedale – ha ribadito il consigliere Anna Lisa Baroni (Fi) –. E la strada intrapresa è quella che garantisce la conclusione delle opere».

Deluso invece il sindaco di Asola Raffaele Favalli, presente con i colleghi FrancoPerini (Casalmoro), Stefano Arienti (Piubega) e Chiara Pavesi (Isorella, Bs). «Purtroppo lo temevo – spiega – per come si era messa la vicenda. L’assessore ha spiegato che la Regione è orientata e determinata a terminare la struttura. Mi auguro che ora si trovi gia nel bilancio regionale 2018 i due milioni necessari».

Parla di “beffa” il consigliere Marco Carra (Pd): «In maggio Gallera aveva assicurato tempi più rapidi. Attendere 10 anni per la ristrutturazione di un ospedale è assurdo e lo testimoniano le oltre 25mila firme raccolte».

Per il capogruppo M5s Andrea Fiasconaro «La situazione è desolante. Si allungano nuovamente i tempi e ci sono altri soldi da reperire. L’annuncio del nuovo appalto poteva essere stato dato mesi fa. Adesso non c’è più tempo da perdere. Perché la burocrazia pubblica si deve confrontare con la velocità di privati come Nicchio»
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista