Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Travolto e ucciso in bici da un furgone pirata 

 L’incidente in tarda serata tra Bozzolo e Calvatone. Vittima un pensionato. Il mezzo, inseguito dai carabinieri, poco dopo è tornato sul luogo della tragedia

BOZZOLO. Un furgone da lavoro ieri sera poco dopo le dieci ha investito un uomo in bicicletta e si è dato alla fuga. La vittima è un uomo anziano, sui settant’anni residente a Calvatone. Al momento dello scontro, l’uomo stava tornando a casa dopo una serata al bar del paese. L’incidente è successo sulla ex statale 10 tra Bozzolo e Calvatone, all’altezza di Gastaldi Gomme, già in territorio cremonese.

Secondo una prima ricostruzione della dinamica - per i rilievi sono intervenuti sul po ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

BOZZOLO. Un furgone da lavoro ieri sera poco dopo le dieci ha investito un uomo in bicicletta e si è dato alla fuga. La vittima è un uomo anziano, sui settant’anni residente a Calvatone. Al momento dello scontro, l’uomo stava tornando a casa dopo una serata al bar del paese. L’incidente è successo sulla ex statale 10 tra Bozzolo e Calvatone, all’altezza di Gastaldi Gomme, già in territorio cremonese.

Secondo una prima ricostruzione della dinamica - per i rilievi sono intervenuti sul posto i carabinieri di Casalmaggiore insieme ad altre pattuglie della zona - sembra che un furgone da lavoro abbia travolto l’uomo mentre percorreva la statale sulla stessa direzione di marcia Mantova–Cremona, sbalzandolo dalla bicicletta e facendolo finire sul ciglio della strada. Alcuni automobilisti che percorrevano lo stesso tratto di provinciale hanno visto la terribile scena ed hanno visto anche che il furgone, dopo l’urto contro la bicicletta, ha proseguito la sua corsa senza fermarsi a prestare soccorso. Gli stessi automobilisti hanno dato subito l’allarme chiamando il 118. Sul posto si è precipitata la Croce Verde di Mantova, postazione di Bozzolo, e l’automedica da Asola. L’anziano, al momento dell’arrivo dei personale sanitario, era ancora vivo. È stato rianimato a lungo, ma inutilmente. Il suo cuore si è fermato poco dopo, per i gravissimi traumi riportati. Subito dopo l’allarme arrivato al 112, i carabinieri della Compagnia di Casalmaggiore si sono lanciati all’inseguimento del furgone. Mentre lo cercavano, il mezzo è tornato indietro e conducente e occupanti sono stati fermati. Possibile che nei confronti dell'autista scatti l’arresto per omissione di soccorso, oltre che per omicidio stradale.