Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Il partito della “siora Gina” sbarca nel Mantovano

La fondatrice di Popolo in Movimento all’inaugurazione della sede asolana

Popolo in Movimento: il partito della siora Gina sbarca anche nel Mantovano

ASOLA. A dispetto della giornata tipicamente autunnale, non sono mancati all’inaugurazione della sede di Asola i sostenitori del nuovo partito politico, Popolo in Movimento.

Ad accogliere la battagliera fondatrice Maria Cristina Sandrin, alias "siora Gina", oltre ad un nutrito gruppo di simpatizzanti e curiosi, c'era il referente ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Popolo in Movimento: il partito della siora Gina sbarca anche nel Mantovano

ASOLA. A dispetto della giornata tipicamente autunnale, non sono mancati all’inaugurazione della sede di Asola i sostenitori del nuovo partito politico, Popolo in Movimento.

Ad accogliere la battagliera fondatrice Maria Cristina Sandrin, alias "siora Gina", oltre ad un nutrito gruppo di simpatizzanti e curiosi, c'era il referente locale Gianluigi Zanoni. «Siamo un partito da 15 giorni - ha commentato la Sandrin -. Arrivo da un incontro a Catanzaro e sono felice di essere qui ad Asola. L’intenzione del nostro partito è quella di dare una serie di dispiaceri a questi politici che non si interessano del popolo ma fanno soltanto i propri interessi. Questi politici vogliono estinguere gli italiani».

La "siora Gina" fondatrice di Popolo in Movimento


Proseguendo come un fiume in piena ha sottolineato che «la gente non ne può più di promesse elettorali. Lo scopo del partito è quello di realizzare il vincolo di mandato. Vogliamo evitare che si formino le solite schiere di voltagabbana - prosegue Maria Cristina Sandrin -. Senza dimenticare la piaga dei sondaggi. Non se ne può più. Non vengano a dirmi che eliminando questi si crea disoccupazione, facciano sondaggi su altre cosa, ma non sulla politica».

Sul tema della raccolta firme per presentarsi alle prossime elezioni, ha ricordato che su questo argomento si stanno unendo molti piccoli movimenti. Tra il pubblico, presenti in sala l' ex deputato della Lega Nord Uber Anghinoni e l' ex vicesindaco di Castel Goffredo Roberto Lamagni.