Quotidiani locali

MANTOVA

Giovani e sociale: finanziati i progetti di 27 associazioni

Dalla Fondazione Comunità Mantovana 208mila euro. È l’ultimo stanziamento per il 2017: erogati 1,1 milioni

MANTOVA. La Fondazione Comunità Mantovana ha stanziato 208mila euro per dare sostegno ai giovani e a progetti socio-assistenziali. Dodici le iniziative che hanno vinto il bando riservato ai giovani e alle loro attività volte alla coesione sociale e alla cultura dal budget di 48.600 euro. «Un bando innovativo- sottolinea il vicepresidente Albino Portini – voluto dal consiglio direttivo per dare un concreto segnale di aiuto a chi si appresta ad inserirsi nel tessuto sociale».

Il secondo bando destinato all’assistenza socio-sanitaria (il quarto del 2017, i precedenti hanno riguardato il sociale, lo sport, la cultura e i giovani appunto) è un appuntamento ormai consolidato. Quindici i progetti finanziati per una somma complessiva di 159.700 euro. E con queste delibere si chiude l’attività del 2017 della Fondazione che ha erogato complessivamente sul territorio per l’assistenza, la cultura e l’ambiente più di 1 milione 100mila euro.

Ecco alcuni dei vincitori. Per il bando giovani, 3mila euro vanno a Koinè per le opere di recupero della statua di Begarelli nella chiesa di San Benedetto Po e 5mila alla consulta giovani di Castel Goffredo per l’organizzazione della Co.Run: una corsa colorata con momenti ricreativi e teatrali.

Sempre 5mila euro vanno poi al circolo Arci Mantova Insieme per un progetto sperimentale di coro integrato e a Keep Cult per Foodfestivart 2018, rassegna di eventi culturali e specialità enogastronomiche. Panathlon riceve 4.900 euro per il progetto “I campioni sportivi raccontano ai giovani” e Arci Casbah di Pegognaga 4mila per implementare l'offerta musicale.

Tremila euro vanno poi a Isidora per l’inserimento giovani disabili nell’ambito della trasformazione dei prodotti agricoli e 4.700 a Un, Due, Tre, Tocca a te di Quistello per Festa-una festa di comunità: eventi di inclusione e integrazione. Per l’ambito socio-sanitario 20mila euro a Sinergie cooperativa sociale per un ambulatorio infermieristico per interventi di prevenzione.

Quindici mila poi all’associazione San Lorenzo di Curtatone per il progetto di semiresidenzialità a San Lorenzo e all’associazione Amici Ospedale di Asola per una colonna videopalafaro per la sala operatoria di ginecologia. E altri 10mila euro ad Anffas per un pulmino attrezzato e alla Croce Rossa di Castiglione per l’acquisto di un’ambulanza per il servizio trasporto protetto e disabili.

La coop Fior di Loto porta a casa 10mila euro per promuovere esperienze di vita indipendente per disabili e Amico Rene 9.700 euro per nuovi letti tecnologicamente avanzati per il reparto emodialisi.

Barbara Rodella
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista