Quotidiani locali

suzzara 

Botte all’arbitro della partitella: «Lascio»

Volontario colpito da un pugno sferrato da un giocatore durante una partita di calcio

SUZZARA. Alfredo D’Errico, 58 anni, presidente dell’associazione “Terre Lontane”, da anni attivo nel volontariato sociale attraverso l’organizzazione di tornei multietnici, domenica è stato colpito da un pugno sferrato da un giocatore durante una partita di calcio. Medicato al pronto soccorso di Suzzara, ha una ferita al labbro che ha richiesto tre punti di sutura. È stato dimesso con otto giorni di prognosi. E adesso D’Errico vuole lasciare il campo ad altre persone che vogliono portare avanti l’attività dell’associazione “Terre Lontane”. Proprio come lui ha fatto dal 2001, partendo dai campetti dell’oratorio per arrivare ai tornei veri e propri sul campo di via Cadorna (recentemente qualificato con spogliatoi e impianto di illuminazione).

Alfredo D’Errico, 58 anni
Alfredo D’Errico, 58 anni


La partita era in programma per le 12 e D’Errico, in assenza dell’arbitro che doveva dirigere l’incontro, ha vestito i panni del direttore di gara. Al 20’ del primo tempo, con il Gonzaga in vantaggio per 1 a 0 sul Suzzara Bicar, dopo aver ammonito un giocatore bianconero per gioco falloso, si è beccato un pugno dallo stesso, e così, sanguinante, è stato costretto a sospendere la partita. In conseguenza dell’episodio, D’Errico ha chiamato i dirigenti dell’associazione “Olimpia” polisportiva con la quale collabora da diversi anni nella gestione dell’attività multietnica, ed ha inviato e via e-mail al sindaco Ivan Ongari e alla giunta per comunicare la sua decisione di dimettersi. (m.p.)
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista