Quotidiani locali

Fuga di gas, esplode un bungalow a Volta Mantovana

Ferito un diciannovenne lavoratore stagionale trasportato a Verona. Lo scoppio in un campeggio-agriturismo

VOLTA MANTOVANA. Un ragazzo di diciannove anni è rimasto ferito in modo serio nell’esplosione dovuta ad una perdita di gas, all’interno del bungalow dove era ospitato insieme ad un connazionale.

E’ successo poco dopo le undici e mezza di lunedì sera. Il ragazzo, Kebba Nje, del Gambia, lavoratore stagionale da due mesi alloggiato nell’agricampeggio-agriturismo Al Bagolaro di via Volta Pozzolengo, località Grazioli Coccole di Volta Mantovana, insieme ad un’altra quindicina di immigrati, era da poco tornato dall’allenamento di calcio con la locale squadra Amatori.



Kebba divide il bungalow con un altro ragazzo che ieri sera a quell’ora non era presente. Probabilmente il giovane si è messo a cucinare, oppure, subito dopo aver preparato la cena, ha acceso una sigaretta. Sta di fatto che, a causa di una perdita di gas dal rubinetto o dal fornello collegato con un tubo alla bombola del gpl esterna, l’accensione del fuoco ha provocato un’esplosione.

leggi anche:



Il ragazzo è stato investito dall’urto dello scoppio e dal calore provocato dalla deflagrazione. Da quanto si può vedere di ciò che è rimasto del bungalow, non si sarebbero però sviluppate fiamme all’interno.

Il ragazzo subito è stato soccorso dai compagni ospitati nello stesso agriturismo e dal proprietario. Sono stati chiamati il 118 e il 115. Ambulanza e poi elicottero di emergenza, insieme ad una squadra di vigili del fuoco dalla caserma di Castiglione in pochi minuti erano già sul posto.

Kebba è stato soccorso in codice giallo e trasportato con ustioni di secondo grado al Borgo Trento di Verona. Non è in pericolo di vita ma la prognosi al momento è riservata.

La casetta mobile è andata completamente distrutta, ma nessun’altra struttura è stata intaccata.

Sul posto sono arrivati anche i carabinieri di Volta Mantovana e della Compagnia di Castiglione delle Stiviere.

Insieme ai vigili del fuoco è stato subito compiuto un sopralluogo in tutta l’area dell’agriturismo e un attento esame del bungalow distrutto. Secondo le forze dell’ordine e i pompieri, sono da escludere cause di origine dolosa, cioè un atto intenzionale. L’esplosione, a loro dire, è di natura accidentale, provocata da una perdita dal rubinetto o dal tubo del gas collegati alla bombola gpl esterna al bungalow.

Si tratta però di capire, ora, se gli impianti sono in regola e se le manutenzioni vengono eseguite a cadenza periodica.

Chiaramente preoccupato e dispiaciuto di quanto successo è il titolare dell’agriturismo Antonio Compostella: «Dobbiamo fare luce sull’origine della perdita, mi sento di escludere completamente un atto voluto. E’ stato un incidente. Per ora mi interessa sapere che il ragazzo coinvolto stia bene e si possa riprendere al più presto».


 

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista