Quotidiani locali

mantova

Paura per l’avvocato travolto in viale Risorgimento

Investita mentre attraversa. Si riapre la polemica sulla pericolosità del tratto di strada dalla visibilità ridotta

MANTOVA. Paura ieri pomeriggio (mercoledì 6 dicembre) in viale Risorgimento. Una donna di 37 anni, avvocato, è stata investita mentre attraversava la strada. A travolgerla, un 40enne residente a Curtatone al volante di una Seat.

Le condizioni della donna ieri sera erano considerate serie, ma non era giudicata in pericolo di vita. Portata in ospedale, non ricordava nulla dell’accaduto ma era cosciente. L’episodio si è verificato poco dopo le 18. L’avvocato aveva probabilmente da poco lasciato il suo studio in via Valsesia dopo una giornata di lavoro. La sua auto era parcheggiata in viale Risorgimento.

La dinamica è ancora al vaglio della polizia locale, intervenuta dopo pochi minuti per compiere i rilievi e regolare il traffico, ma pare, almeno secondo alcuni testimoni, che la donna avesse incominciato ad attraversare la strada sulle strisce pedonali per raggiungere la vettura per poi tornare a casa a Montanara. In quel momento è stata centrata dalla Seat e sbalzata ad alcuni metri di distanza.

Un impatto molto violento, come testimoniato dalla rottura del parabrezza sul lato del guidatore. Sul posto sono intervenuti ambulanza ed auto medica. L’incidente riapre la polemica sulla pericolosità del tratto. In molti sottolineano la velocità con la quale i mezzi percorrono l’arteria e la distrazione di molti guidatori, che spesso si accorgono all’ultimo istante dei pedoni.

Tra le richieste dei residenti, una maggiore illuminazione e attraversamenti pedonali protetti, magari con l’installazione di semafori a chiamata.
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista