Quotidiani locali

Droga in un pacco Patteggia 28 mesi

Si era fatto spedire attraverso una normale ditta di spedizioni oltre cinque chili di marijuana, ma all’arrivo del pacco ha trovato anche la polizia ad attenderlo. Per lui, 29enne incensurato, si...

Si era fatto spedire attraverso una normale ditta di spedizioni oltre cinque chili di marijuana, ma all’arrivo del pacco ha trovato anche la polizia ad attenderlo. Per lui, 29enne incensurato, si sono aperte le porte del carcere. Ieri mattina C.A. ha patteggiato due anni e quattro mesi, pena non sospesa e una multa di diecimila euro. Inoltre ha chiesto e ottenuto i domiciliari.

Tutto ha inizio nella penisola iberica nell’agosto di quest’anno quando la polizia spagnola scopre che un carico di droga deve essere spedito proprio a Mantova. La polizia viene inoltre a sapere che un pacco non è stato recapitato per mancanza dell’indirizzo del destinatario. La consegna è ferma in una ditta di spedizioni di San Giorgio di Mantova. Dopo aver individuato l’involucro, i poliziotti vengono a sapere dal personale della ditta che il destinatario si è reso disponibile per il ritiro a mano nella sede del corriere. Viene pertanto predisposto un servizio di osservazione e controllo in attesa dell’arrivo dell’uomo nel frattempo identificato. E proprio mentre lo sta caricando sulla sua Golf viene fermato dagli operatori che chiedono che cosa contenga lo scatolone. C.A. si dichiara inconsapevole del contenuto, ma i poliziotti a quel punto gli chiedono di aprire la scatola, cosa fatta direttamente dal destinatario. Dall’ interno sono spuntate confezioni sottovuoto di cellophane con all’interno marijuana per un totale di 5,5 chili.



TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon