Quotidiani locali

Marmirolo

Furti d’auto e colpi in casa. In 140 firmano la petizione

I residenti chiedono maggiore sicurezza e più controlli sul territorio. Il sindaco: «Armi per gli agenti della polizia locale, in arrivo altre telecamere»

MARMIROLO. Una petizione inviata alla Gazzetta e firmata da 140 cittadini di Marmirolo che chiedono maggiore sicurezza dopo i recenti furti che si sono verificati nel territorio.

I toni sono pacati, ma la preoccupazione è palpabile. «Chiediamo ospitalità per sensibilizzare gli organi preposti al controllo del territorio - si legge - in ordine alla situazione che subiamo da circa due mesi. Quando scende l’oscurità viviamo nell’angoscia di tornare a casa dal lavoro e trovare le porte o le imposte di casa aperte e le abitazioni messe sottosopra da una categoria di persone che non ha rispetto della proprietà privata».

Le ultime segnalazioni risalgono a venerdì e sabato scorso, con la poco gradita visita dei ladri in cinque case. In tre di queste, il colpo, leggi furto d’auto, è andato a segno. I firmatari sottolineano l’ottimo lavoro svolto dai gruppi di controllo di vicinato, mentre mostrano qualche dubbio sul sistema di videosorveglianza. «Nel corso degli anni sono state installate diverse telecamere che però sembrano inesistenti, dal momento che fino ad ora i colpevoli non sono stati rintracciati. Le auto continuano ad essere rubate e così i furti nelle case».

Da qui un appello alle istituzioni. «Siamo molto preoccupati per quello che potrebbe accadere a noi ed ai nostri figli se di notte dovessimo trovarci questi delinquenti in casa. Ci appelliamo a tutte le istituzioni che hanno il compito di vigilare affinché si intensifichi la loro presenza sul territorio e si arrivi a catturare questa banda che imperversa nel nostro paese».

Sul tema arriva la risposta del sindaco Paolo Galeotti. «In base alle statistiche in nostro possesso Marmirolo non è tra i paesi più bersagliati, anzi - commenta -. Episodi simili, purtroppo, si verificano ovunque. Detto questo, abbiamo molti interventi in cantiere per quanto concerne la sicurezza». Il primo punto riguarda la polizia locale. «Noi condividiamo il servizio con Goito, Roverbella e Volta Mantovana. A breve verrà fatta una revisione della convenzione. La novità è che anche i nostri agenti saranno dotati di un’arma. Questo permetterà loro di compiere il servizio di controllo e vigilanza anche nelle ore serali. Senza dimenticare la recente assunzione che ha portato l’organico da due a tre unità».

Novità in vista anche sul tema telecamere di sorveglianza. «Abbiamo partecipato ad un bando con la Provincia di Brescia. I punti luce sul territorio, oltre ad essere dotati di lampade a led, saranno smart e potranno ospitare nuove telecamere».

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon