Quotidiani locali

Tetto distrutto dal fuoco: casa inagibile

Bigarello. L’incendio provocato dalla canna fumaria intasata. Famiglia con due bambini piccoli trasferita dai parenti

BIGARELLO. La canna fumaria ostruita, o il rivestimento non ben coibentato. Con l’accensione, al piano terra del camino a legna, il condotto si è surriscaldato ed è bastata una scintilla ad alimentare le fiamme. L’incendio, che si è propagato con estrema velocità, ha divorato in breve tempo tutto il sottotetto in legno, lasciando la casa praticamente scoperta. Ora è stata dichiarata inagibile. La famiglia che ci viveva, Antonio Accardo con moglie e due bambini piccoli, di 3 e 4 anni, ha dovuto fare le valigie ed andarsene dai parenti.

L’incendio è stato segnalato ai vigili del fuoco di Mantova martedì sera poco dopo le dieci da un passante che ha visto il fumo levarsi dalla casa, una bella villetta, tra l’altro, appena ristrutturata in via Susano Sostegno 1 a Bigarello. La famiglia Accardo probabilmente era già a letto o si apprestava ad andarci e dall’interno non si era ancora accorta di quanto stesse accadendo. Subito una squadra dei pompieri si è precipitata sul posto. I soccorritori hanno fatto uscire gli abitanti ed hanno lavorato fino alle due e mezza della notte. Purtroppo per il tetto dell’abitazione, già completamente avvolto dalle fiamme, non c’è stato nulla da fare. E’ andato completamente distrutto. Quindi la casa è stata dichiarata inagibile. Com’è immaginabile, un danno notevole. In queste ore si sta provvedendo a ricoprire il tetto con un cellophane per evitare che si bagni l’interno in caso di pioggia.

Per fortuna, comunque, nessuno ha riportato conseguenze fisiche da quanto è accaduto. Gli inquilini ora hanno trovato posto dai familiari. E poi, probabilmente anticiperanno le vacanze di Natale nel Napoletano dove vivono gli altri nonni. (dm)

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon