Quotidiani locali

Piubega capitale Il presepe vivente fa scuola a Roma

PIUBEGA. Nasce il “Presepe vivente di Roma venite adoremus”, con i suoi giochi di luce e i suoni dei canti natalizi intonati dai tanti cori, con decine di figuranti in costumi d'epoca realizzati da...

PIUBEGA. Nasce il “Presepe vivente di Roma venite adoremus”, con i suoi giochi di luce e i suoni dei canti natalizi intonati dai tanti cori, con decine di figuranti in costumi d'epoca realizzati da tre sarte della parrocchia che, spiegano gli organizzatori, «stanno lavorando senza sosta al loro confezionamento dall'estate scorsa, con l'aiuto di altre volontarie della comunità». In più, anche quest'anno, per aiutare la parrocchia di San Giulio in questa iniziativa alcuni membri della comunità di Piubega sono andati a Roma per l'allestimento del presepe fornendo manodopera ed esperienza trentennali nella costruzione delle varie strutture presenti. Sarà possibile visitare “Presepe vivente di Roma venite adoremus” ogni pomeriggio (dalle 16 alle 20) dal 25 dicembre al 6 gennaio - escluso il 31 dicembre - mentre dal 18 al 22 dicembre sarà aperto la mattina dalle 9 alle 13 per le visite delle scuole. Durante l'apertura al pubblico ci saranno diversi cori che accompagneranno la visita con l'esecuzione di canti tipici della tradizione natalizia.

Questa collaborazione ha il sapore di un grande riconoscimento per tutta la comunità di Piubega, che con il suo presepe ha raggiunto una notorietà nazionale.

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik