Quotidiani locali

Delitto Bottura, oggi il verdetto

Magnacavallo. La Cassazione decide sui tre ragazzi condannati per l’omicidio

MAGNACAVALLO. Grande attesa per la decisione della Corte di Cassazione sul ricorso presentato dagli avvocati dei tre ragazzi condannati per l’omicidio del 48enne di Magnacavallo Fausto Bottura.

I giudici sono entrati in camera di consiglio nel tardo pomeriggio di ieri e oggi la sentenza sarà resa nota. Il ricorso era stato presentato contro le pene inflitte ai tre giovani dalla Corte d’appello di Brescia.

I giudici di Brescia avevano confermato la condanna di primo grado per Massimo Bottura, il nipote 21enne, ideatore del delitto, condannato a 17 anni e 4 mesi. Pena quasi dimezzata invece per Armando Esposito, coetaneo di Magnacavallo: grazie alle attenuanti generiche, dovrà scontare 17 anni e 4 mesi come Bottura. Nessuno sconto di pena, invece, per Alessio Magnani, 20 anni, di Poggio Rusco. Ha davanti a sé una pena di 30 anni. È stato lui ad uccidere il Fafo, come tutti lo chiamavano, con la mazza acquistata su Internet. E a lui i giudici non hanno concesso alcuna delle attenuanti chieste dai suoi avvocati. Un colpo inaspettato, che aveva lasciato di sasso i suoi difensori.

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro