Quotidiani locali

mantova

Primariati vacanti, scattano tre concorsi

Cardiologia e Neonatologia al Poma e Rianimazione a Pieve. Si cerca anche un direttore sanitario

MANTOVA. Quattro nuovi concorsi per quattro posti da direttore di struttura complessa all’Asst di Mantova: tre da primario e uno da direttore sanitario di presidio. L’avviso pubblico, primo step della procedura, è stato emesso poco più di una settimana fa e riguarda la direzione medica di presidio del Carlo Poma e tre reparti ospedalieri: Neonatologia e Terapia Intensiva Neonatale di Mantova, Cardiologia di Mantova e Rianimazione di Pieve di Coriano.  Tutte le strutture complesse attualmente sono rette da un fecente funzione, figura che subentra quanto il primario effettivo è andato in pensione oppure ha lasciato libero il posto dopo aver vinto un concorso in un altra struttura sanitaria. Ovviamente ancora da fissare le date in cui si svolgeranno i concorsi. L’Asst, comunque, lanciando l’avviso pubblico a fine anno ha fatto capire chiaramente di voler dare alle quattro strutture complesse un direttore effettivo già nei primi mesi del 2018.

Cardiologia. Il reparto è attualmente guidato da Albino Reggiani, 60 anni, nominato facente funzione nel marzo di quest’anno dopo il pensionamento di Roberto Zanini che ha diretto la Cardiologia di Mantova per 16 anni. Reggiani, per anni al timone della struttura semplice di Elettrofisiologia e Cardiostimolazione, è medico della Cardiologia del Poma dal 1994 e negli anni ’96 e ’99 ha frequentato il Laboratorio di Elettrofisiologia del San Raffaele di Milano.

Albino Reggiani
Albino Reggiani


Neonatologia. Dal primo marzo 2016 il nuovo primario facente funzione della Patologia Neonatale è Valeria Fasolato, 50 anni, che ha preso le redini del reparto dopo la partenza di Paolo Ernesto Villani, rimasto alla guida della Neonatologia di Mantova per cinque anni e oggi primario all’azienda ospedaliera universitaria di Parma. La Fasolato prima di approdare al Poma era responsabile della struttura Assistenza al neonato critico e Terapia intensiva neonatale all'azienda ospedaliera Fatebenefratelli di Milano.
Valeria Fasolato
Valeria Fasolato


Rianimazione Pieve. L’attuale primario facente funzione è Vito Codeluppi, 45 anni, subentrato dopo il pensionamento all’inizio del 2016 di Vincenzo Sgarioto, medico rianimatore al Carlo Poma durante tutta la sua carriera professisonale e per sei anni primario della rianimazione dell’ospedale di Pieve.

Direzione sanitaria Poma. Il direttore sanitario di presidio del Carlo Poma, sempre con qualifica di facente funzione, è Consuelo Basili, 42 anni, modenese e con un passato all’azienda ospedaliera di Modena. Al Poma è anche responsabile di struttura semplice “Governo dei Processi Clinici”. Con l’avviso pubblicato in questi giorni si aprono ufficialmente le candidature.

Consuelo Basili
Consuelo Basili

 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon