Quotidiani locali

san giacomo segnate 

No a Quistello Brandani ci prova: «Io sono a favore»

SAN GIACOMO DELLE SEGNATE. La fusione di Isola mantovana sta procedendo a quattro dopo la bocciatura dell'ingresso di Quistello, ma i rapporti con il vicino Comune rimangono distesi. «Non c'è stata...

SAN GIACOMO DELLE SEGNATE. La fusione di Isola mantovana sta procedendo a quattro dopo la bocciatura dell'ingresso di Quistello, ma i rapporti con il vicino Comune rimangono distesi. «Non c'è stata nessuna preclusione a priori – spiega il vicepresidente dell'unione Giuseppe Brandani, che è anche sindaco di San Giacomo delle Segnate – il percorso era già avviato, Quistello ha chiesto di entrare dopo e sono state fatte tutte le valutazioni del caso. Poi come sempre succede si è discusso, ci si è confrontati ed è stata presa una decisione. Personalmente io sarei stato anche favorevole all'ingresso del Comune vicino, ma naturalmente il processo era già stato avviato e a decidere è la maggioranza in questi casi. Naturalmente sulla base della discussione e delle valutazioni fatte nell'assemblea della settimana scorsa in cui è stata vagliata la proposta di Quistello».

I quattro consigli comunali di San Giacomo delle Segnate, San Giovanni del Dosso, Schivenoglia e Quingentole si erano riuniti dopo la richiesta dell'amministrazione comunale di Quistello di partecipare alla fusione. Il responso di quella serata era stato negativo per il nuovo pretendente. La decisione di estendere quella riunione a tutti i membri dei consigli comunali e non solo ai rappresentanti in unione era stata determinata dalla volontà di avere la massima condivisione, vista l'importanza della decisione. (g.p.)

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon