Quotidiani locali

rodigo

Stormo di Ibis sulle rive dell'Osone

L'avvistamento questa mattina, mercoledì 20 dicembre, dei cinque esemplari esotici

RODIGO. Uno stormo di Ibis egiziani questa mattina, mercoledì 20 dicembre, si trovava in riva all'Osone a Rodigo. L'avvistamento e la segnalazione sono stati fatti da una nostra lettrice, che ci invia anche la foto. Gli Ibis sacri egiziani, cinque esemplari, erano in località Parolino, in un campo aperto proprio sulla sponda del canale. 

Storicamente diffuso in Egitto (era sacro al dio Thot al tempo dei Faraoni), dal XIX secolo è totalmente scomparso da quella zona, a causa della caccia che gli è stata data, anche se a volte qualche individuo è stato ritrovato nel delta del Nilo.

In tempi recenti, l'ibis sacro è stato introdotto anche in altri luoghi, tra cui la Francia, l'Italia (nel sud, Sicilia compresa, anche se si rinviene in alcuni luoghi del nord, come il Parco naturale delle Lame del Sesia, nel Parmense (per esempio nell'Oasi LIPU di Torrile), presso Vercelli, la Garzaia di Celpenchio, in provincia di Pavia, ove pare essere arrivato spontaneamente, nel Parco Regionale Veneto del Delta del Po e in località Volania presso Comacchio), inoltre numerosi avvistamenti sono stati fatti nella ridente cittadina di San Cesareo, alle porte di Roma, dove gli uccelli in gran numero hanno affollato la piazza cittadina destando curiosità tra gli astanti. Inoltre in Spagna e Florida, dove è presente in buona quantità. La popolazione degli ibis è calcolata in centinaia di migliaia di individui, il che, insieme alle grandi capacità di adattamento di questa specie, fa sì che non sia in pericolo di estinzione.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon