Quotidiani locali

Roverbella

Un rondò in piazza e il monumento nella zona pedonale

Pronto il progetto per la sistemazione dell’area. In dirittura d’arrivo i lavori della Regione nel sottosuolo

ROVERBELLA. Si concluderà nei prossimi giorni il primo step di interventi previsti per la riqualificazione di piazza Garibaldi, il cuore di Roverbella.

Da un mese, infatti, è scattato il cantiere per la sistemazione del manufatto in muratura che si trova sotto la strada e il cui cedimento aveva portato alla chiusura del tratto e allo stravolgimento della viabilità locale. I lavori, finanziati con 110mila euro dalla Regione, prevedono la posa di uno scatolare in cemento armato a protezione del canale Gardesana. La chiusura del cantiere è prevista nei prossimi giorni. Unico dubbio, viste le temperature, le asfaltature, che potrebbero slittare. L’obiettivo è quello di cercare di riaprire la strada almeno in un senso di marcia in breve tempo.

Una volta chiuso questo cantiere, scatterà la fase due. Nei prossimi giorni la giunta di Roverbella approverà il progetto di sistemazione urbanistica della piazza. Un intervento, per il quale serviranno i pareri positivi di Provincia e Sovrintendenza, dal quadro economico di circa 215mila euro. La volontà è quella di aprire il cantiere al massimo a marzo.

Due i punti chiave. Il primo, la realizzazione di una rotatoria di piccole dimensioni tra via Custoza e via XI Febbraio. Altro passaggio obbligato, sarà lo spostamento di alcuni metri del monumento dei Caduti verso la chiesa.

Questo per inserirlo nell’area pedonale costituita dal sagrato della chiesa e dalle due nuove zone riservate ai pedoni che verranno a crearsi. La progettazione per lo smontaggio e il restauro dell’opera è attualmente in fase di elaborazione.
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik