Quotidiani locali

mantova

I presepi viventi accendono le feste in tutta la provincia

Piubega, San Biagio, Asola, Castiglione delle Stiviere, Grazie e infine in Duomo

MANTOVA. I presepi viventi sono una realtà sempre più diffusa in provincia di Mantova, soprattutto in alcuni paesi in cui praticamente l’intera popolazione si mobilita per offrire uno spettacolo memorabile.

È il caso di Piubega, dove ieri mattina è stata effettuata una rappresentazione speciale a beneficio delle scuole e che vedrà invece le rappresentazioni “ufficiali” della Natività prendere il via domani, poco prima della mezzanotte. Il programma degli eventi è ricco: la Vigilia dalle 23.45 (mentre la messa di mezzanotte prenderà il via alle 23), poi, sempre dalle 15 alle 18, il 25 dicembre, il 26 dicembre, il primo gennaio, il 6 gennaio (e in questa occasione non potrà mancare l’arrivo dei Re Magi) e il 7 gennaio. Le rappresentazioni si svolgeranno anche in caso di maltempo. L’obiettivo è quello di raggiungere e, magari, superare il numero di visitatori della scorsa edizione: quarantamila. La curiosità di quest’anno è che Gesù Bambino e in realtà una bambina: si chiama Matilde ed è nata il 22 ottobre. La comunità di Piubega, in ogni caso, sta lavorando a questa edizione già dalla scorsa estate.

Il presepe vivente di Piubega apre per le scuole In tutta la provincia sono già visitabili diversi presepi viventi. Tra i primi aperti al pubblico c'è quello di Piubega, che ogni anno rinnova una tradizione ormai consolidata, che in queste ultime mattine ha richiamato in visita le scuole della zona. Ilo presepe sarà visitabile ancora ogni pomeriggio dalle 16 alle 20 dal 25 dicembre al 6 gennaio, escluso il 31 dicembre. (video Vincenzo Bruno)


Mobilitazione anche a San Biagio, dove l’appuntamento annuale con “Notte di luce”, un presepe vivente con circa 150 figuranti, è fissato per il giorno di Natale. Le altre quattro rappresentazioni andranno in scena il giorno di Santo Stefano, 26 dicembre, e poi il 6, il 7 e il 14 gennaio. Il programma di “Notte di luce” si articolerà come sempre in tre momenti: dalle 16 alle 17 i visitatori potranno osservare la Betlemme ricostruita, aggirandosi fra le 35 capanne dei mestieri; dalle 17 alle 17,30 si terrà la Sacra Rappresentazione della natività, dopo di che il pubblico potrà rientrare partecipando all’evento.



Già ieri sera, in ogni caso, una rappresentazione della Natività è andata in scena: è quella allestita dal Gruppo Scout Asola 1, che si svolge per il ventesimo anno e il cui teatro è il Parco Terzi, concesso dai proprietari: una seconda rappresentazione è fissata per oggi, dalle 17 alle 22.

Anche a Grazie di Curtatone la prima rappresentazione è già stata effettuata, domenica scorsa con altri due eventi già in programma, il 26 dicembre e il 6 gennaio, entrambi con inizio alle 15.30.

Sempre nel giorno di Santo Stefano, in quello di Capodanno e in quello dell’Epifania tornerà un altro presepe vivente allestito ormai da anni, quello di Castiglione delle Stiviere. In questo caso, si tratta della nona edizione. A partire dalle 14.30 e fino alle 18, il villaggio si animerà con più di 160 figuranti, impegnati nelle varie attività.

Il 6 gennaio si potrà assistere all'arrivo dei Re Magi, dopo la Benedizione delle arance in Duomo.

Sarà attivo un servizio gratuito di bus navetta da Piazzale Olimpo.
 

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon