Quotidiani locali

Viadana

Pd e M5S in pressing sulla Regione

Ponti da aggiustare e riforma della sanità: «Milano deve fare di più»

VIADANA. «La Regione deve fare di più per l’area Oglio-Po»: l’invito arriva da Pd e 5Stelle. Infrastrutture, mobilità, sanità ed economia gli ambiti per cui si batte cassa.

L’11 gennaio si terrà la conferenza Stato-Regioni-Province che stabilirà come suddividere i 35 milioni messi a disposizione dal Governo per i ponti sul Po. Priorità ai ponti chiusi e a quelli oggi regolati a senso unico alternato, poi gli altri. «I fondi – fa sapere il deputato Marco Carra – saranno gestiti dalle Province, e subito spendibili». Carra fa le pulci alla Regione: «Questi 35 milioni ci sono grazie al Pd, che si è assunto la responsabilità di approvare il decreto fiscale, mentre Lega e Forza Italia hanno votato contro. Per i ponti il Pirellone non ha messo un euro: sono statali anche le risorse che aveva inizialmente proposto di spostare da S. Daniele a Casalmaggiore. Le dichiarazioni non bastano più, ora servono impegni: chiedo a Milano di mettere dei fondi per le ferrovie, in particolare per l’acquisto di treni per la Brescia-Parma». Il gruppo Pd Viadana coglie l’occasione per ricordare anche il completamento della Gronda Nord: «Bisogna subito finanziare il terzo lotto».

Sanità. «In sede di discussione del bilancio di previsione 2018 – nota Andrea Fiasconaro (capogruppo M5S in Regione) – ho chiesto che il Presidio ospedaliero territoriale di Viadana venga finanziato con un milione. Mi sembra il minimo, visto che l’Ambito sperimentale Oglio-Po non ha autonomia finanziaria, che i dettagli sui servizi del nuovo Pot e sul personale restano poco chiari, e che non si capisce come il Pot si inserirà nella programmazione territoriale, considerando la vicinanza con l’ospedale Oglio-Po e il Pot di Bozzolo. Ma ho incassato un secco no». Secondo Fiasconaro, la giunta deve spiegare ai viadanesi come sarà finanziato il Pot: «Il no del Pirellone preoccupa». E quanto allo stanziamento regionale di 150mila euro per le imprese danneggiate dalla chiusura del ponte di Casalmaggiore: «È un primo passo, ma serve almeno il doppio».
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro