Quotidiani locali

pegognaga 

Sullo sfondo dei pastori spunta la chiesa da abbattere

PEGOGNAGA. Molta curiosità, interesse, discussione e generali consensi fra i numerosi fedeli che hanno partecipato alle messe del Natale nella chiesa di San Lorenzo a Pegognaga, ha suscitato l’allesti...

PEGOGNAGA. Molta curiosità, interesse, discussione e generali consensi fra i numerosi fedeli che hanno partecipato alle messe del Natale nella chiesa di San Lorenzo a Pegognaga, ha suscitato l’allestimento del presepe nella cripta della pieve romanica. Quest’anno la rappresentazione della Natività oltre alla ricostruzione dell’antico borgo di Pegognaga con i mestieri artigianali di un tempo e il campanile della seicentesca chiesa di San Giorgio abbattuta nei primi anni ’50 del Novecento, ha privilegiato come elemento scenografico centrale una questione di grande attualità che si verificherà nei primi mesi del 2018. Affiancato alla grotta della Natività, i presepari Paolo Angeli, Aldo Bettegazzi e Sandro Remi, hanno realizzato un significativo spaccato della lesionata e demolenda chiesa parrocchiale dell’Assunta. Infatti nella prossima primavera si assisterà all’abbattimento della chiesa, fortemente lesionata dal sisma. L’intervento di demolizione della struttura religiosa, deciso dalla parrocchia e dalla diocesi, consentirà la costruzione della nuova chiesa progettata dallo studio degli architetti Raschi e Lonardi.

Vittorio Negrelli

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik