Quotidiani locali

SERMIDE

Casetta dell’acqua ferma, il paese resta all’asciutto

La ditta che la gestisce interrompe il servizio a causa di nuove norme del Fisco Il Comune blocca la vendita delle tesserine. «Questione da risolvere in fretta»

SERMIDE E FELONICA. La casetta dell’acqua di Sermide ha interrotto il servizio di erogazione. Da un paio di giorni, quindi da dopo Natale,  il punto di distribuzione di acqua non è più operativo. L’amministrazione è già al lavoro per ripristinare il servizio nel più breve tempo possibile. È la società che gestisce la struttura di Sermide, la Logica srl, azienda specializzata nel settore, ad avere interrotto l’erogazione dell’acqua nelle strutture sparse in altri paesi. Oltre a Sermide, il servizio è stato sospeso in alcuni comuni del Veronese, circa una decina, che si servono della stessa società.
Il motivo? Di natura fiscale. «A seguito dell’entrata in vigore di una nuova normativa fiscale, la ditta Logica Srl, gestore del servizio della casa dell’acqua del Capoluogo, ha comunicato che il servizio di distribuzione di acqua alla spina presso la stessa verrà sospeso» si legge sulla pagina Facebook del nuovo Comune di Sermide e Felonica.

Anche nel Mantovano, come a Verona, ci si sta muovendo. «Stiamo cercando di capire la situazione – spiegano dall’amministrazione di Sermide e Felonica – il nostro obiettivo è far ripartire la struttura il prima possibile, anche perché lo riteniamo un servizio molto importante e che viene apprezzato dai cittadini. Noi siamo gli unici in provincia ad aver affidato la gestione a Logica, ma in queste ore stiamo prendendo contatti con gli altri Comuni veronesi che si trovano nella nostra situazione per capire come intervenire».
Le soluzioni in campo non sembrano molte. Verrà fatto un primo tentativo con la società chiedendole di ripristinare il servizio, ma se questo non dovesse andare in porto spunta l’ipotesi di cercare un nuovo gestore per poter riattivare la casetta dell’acqua nell’area Palazzetto.

Nel frattempo l’amministrazione ha pubblicato degli avvisi per la cittadinanza ed è stata bloccata la vendita delle tesserine con cui si può prelevare l’acqua alla struttura. «Si tratta di un disagio che vogliamo risolvere in fretta – dice il vicesindaco Annalisa Bazzi – anche perché in molti si servono alla struttura e questo è importante in una logica di abbattimento dei rifiuti in plastica. Con la fusione anche molti cittadini di Felonica hanno avuto accesso al servizio, aumentando il bacino di utenti. Non rinunceremo a questa struttura».

La casetta dell’acqua a Sermide era operativa da sette anni ed erogava l’acqua al prezzo di 3 centesimi la naturale e 5 la frizzante. Si tratta di un servizio gradito alla popolazione che va nella direzione di un risparmio per le famiglie e permette un contenimento della produzione di rifiuti.
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon