Quotidiani locali

goito 

Discarica abusiva sulle rive del Mincio

Rifiuti abbandonati sul ciglio della strada che collega Goito alla frazione di Maglio

GOITO. A Natale siamo tutti più buoni, tranne i furbetti dei rifiuti che continuano a sparpagliare immondizie sul territorio, privilegiando le mete al riparo da occhi indiscreti, come le vie secondarie e le rive dei fossi.

L’ultima discarica abusiva è spuntata il 24 dicembre scorso sul ciglio della strada che collega Goito alla frazione di Maglio, dove un anonimo incivile s'è sbarazzato di un carico di rifiuti. A denunciare l’ennesimo schiaffo alla natura è Valerio Rizzi, un rivaltese che nel tempo libero ama salire in sella alla propria bici e pedalare in mezzo al verde.

«Sono un cicloamatore della domenica, che utilizza spesso le ciclabili e le strade secondarie di Rivalta, Goito, Soave, Mantova e Curtatone - spiega - Durante le escursioni, mi imbatto sempre più spesso in cumuli d’immondizia d’ogni tipo, che deturpano l’ambiente. Alcuni non vengono rimossi, pur essendo molto vistosi. Mi riferisco, ad esempio, ad un vecchio camper, abbandonato sulla riva del Mincio, in località Bell’Acqua. Si trova laggiù da anni. A suo tempo, segnalai la sua presenza al Parco del Mincio, ma l’automezzo è tuttora fermo sulla sponda del fiume».

Il vecchio camper, visibile anche su Google Maps, è divenuto ormai parte del paesaggio. «La frequenza con cui si assiste a questi fenomeni di degrado non lascia spazio all’ottimismo – conclude Rizzi - perciò non mi resta che sperare nella Befana e augurare agli incivili di ritrovarsi con la calza piena di tutte le immondizie che hanno sparpagliato sul territorio».
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro