Quotidiani locali

Vai alla pagina su Lavoro
MANTOVA

Fondi al progetto lavoro per 500 ragazzi in difficoltà

La Provincia vince un bando della Fondazione Cariverona: 650mila euro In tre anni gli studenti avranno un’assistenza ad hoc per trovare un posto

MANTOVA. Un progetto per l’orientamento e l’inserimento al lavoro di circa 500 giovani tra disabili e disagiati. È «Welfare, scuola e territorio» predisposto dalla Provincia e premiato dalla Fondazione Cariverona con 650mila euro frutto della partecipazione di Palazzo di Bagno al bando apposito.

Il progetto sarà triennale, a partire dal prossimo anno scolastico, e coinvolgerà 16 istituti superiori e sei centri di formazione professionale. Saranno le scuole ad identificare i giovani, sia quelli disabili che quelli in condizione di fragilità sociale, per avviarli ai progetti personalizzati di alternanza nelle imprese o nelle cooperative sociali, per accompagnarli nei loro primi passi in azienda o per indirizzarli verso la loro «presa in carico» da parte delle istituzioni dopo il diploma. Insomma, si intende coprire una delicata fase della vita di ragazzi problematici con un intervento integrato di supporto alle famiglie che fronteggiano la sfida legata al passaggio tra scuola e lavoro dei propri figli.

«La Provincia sarà la capofila - dice Francesca Zaltieri, consigliere provinciale delegato all’istruzione - ma attraverso i piani di zona, verranno coinvolti tutti i Comuni». In pratica, per ciascuno dei giovani selezionati verrà predisposto un progetto ad hoc che terrà conto delle attitudini e delle competenze maturate a scuola per trovare un’occupazione; ad ognuno di loro verrà affiancato del personale specializzato di sostegno che li accompagnerà durante il periodo iniziale di lavoro in azienda. «Il nostro progetto - spiega la Zaltieri - è stato presentato al teatro Ristori di Verona il 15 novembre scorso assieme a tutti gli altri concorrenti al bando. Ha colpito subito la Fondazione Cariverona perché coinvolgeva anche le famiglie, e recentemente ci è stato comunicato il finanziamento». Il costo complessivo del progetto si aggira sul milione di euro; accanto alla somma della Fondazione ci sarà la dote disabili (350mila euro) della Provincia.

Il progetto si articola in tre macroattività che prevede una fase di sperimentazione e una di consolidamento. Saranno coinvolti 305 studenti nel programma dedicato all’orientamento nel sistema dell’alternanza scuola-lavoro (prima macrottività): 80 delle classi quarte e quinte nel prossimo anno scolastico e altri 80 delle quinte nell’anno scolastico successivo. A questi si aggiungeranno 65 studenti che frequentano i corsi di formazione professionale dal secondo al quarto anno e altri 80 nell’anno scolastico successivo (fase di consolidamento. Altri 126 giovani saranno interessati agli interventi di presa in carico precoce (seconda macroattività): sono coloro che hanno già terminato il percorso scolastico (72 giovani diplomati e 54 provenienti dalla formazione professionale) e che sono in cerca di un lavoro. Altri 70 ragazzi, 41 diplomati e 29 qualificati, beneficeranno di interventi di accompagnamento al lavoro (terza macroattività). (Sa.Mor.)


 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon