Quotidiani locali

curtatone-levata 

Allarme polveri sottili. Salta anche il burièl

Avanzano le polveri sottili, il tradizionale falò dell'Epifania costretto ad arretrare

CURTATONE (Levata) . Dinanzi all'avanzata delle polveri sottili, il tradizionale falò dell'Epifania è costretto ad arretrare. Complici leggi sempre più severe, negli ultimi anni il numero di “burièl” accesi sul territorio è andato via via assottigliandosi e oggi, a poco più di una settimana dall’arrivo della Befana, si registra una nuova defezione. A gettare la spugna sono “Gli amici di Levata”, organizzatori della seguitissima manifestazione “Brusema la vecia”, che ogni anno attira oltre 2mila persone. «Il direttivo della nostra associazione ha deciso, all’unanimità ma con grande rammarico, di non preparare il consueto falò – annuncia il presidente Ivan Papazzoni – Da tempo, per organizzare l’evento nel rispetto delle leggi, ci imbattiamo in crescenti difficoltà. Finora abbiamo resistito, ma quest’anno la normativa regionale ha subito un ulteriore inasprimento. Sappiamo che in altre località del Mantovano il burièl si farà. Forse perché altrove le associazioni sono maggiormente tutelate dalle amministrazione comunali. A Curtatone, invece, siamo noi volontari a doverci assumere tutte le responsabilità legali».

A pesare sulla decisione, i ripetuti esposti presentati in Procura da un ambientalista di Gazoldo, che vede il falò di Levata come fumo negli occhi. «Finora le sue denunce non hanno portato ad alcuna inchiesta – prosegue Papazzoni - ma rispettare le leggi è sempre più complicato. Abbiamo rinunciato alla bruciatura dei bancali, ma adesso bisogna fare attenzione anche alle fascine: se non sono perfettamente asciutte, non si possono ardere perché producono fumo. Dunque, per tutelare la salute pubblica, che ci sta particolarmente a cuore, sacrifichiamo il burièl. Auspichiamo, però, che la Provincia predisponga un regolamento unitario che consenta alle associazioni mantovane di portare avanti la tradizione del falò, nel rispetto delle leggi e dell’ambiente».

Rita Lafelli
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik