Quotidiani locali

castiglione 

Verso un maxi convegno per celebrare San Luigi

CASTIGLIONE DELLE STIVIERE. Il prossimo marzo la città di Castiglione delle Stiviere si appresta a celebrare i 450 anni dalla nascita di San Luigi Gonzaga. Gli eventi su cui l'assessore Manlio...

CASTIGLIONE DELLE STIVIERE. Il prossimo marzo la città di Castiglione delle Stiviere si appresta a celebrare i 450 anni dalla nascita di San Luigi Gonzaga. Gli eventi su cui l'assessore Manlio Paganella sta lavorando sono una grande mostra iconografia, il coordinamento con la curia per la giornata di celebrazioni liturgiche del 9 marzo, giorno della nascita di san Luigi Gonzaga, e un grande convegno internazionale di studi che si terrà il 17 marzo.

«Sono al lavoro su questi tre eventi - spiega l'assessore - perché crediamo molto nell'indotto culturale e turistico che Castiglione può ricavarne. Non solo, marzo 2018 sarà un nuovo trampolino di lancio per rilanciare Castiglione e la sua millenaria storia». Per Paganella, il convegno, che vedrà arrivare a Castiglione delle Stiviere studiosi da tutta Europa e dagli Stati Uniti (l'elenco degli invitati è quasi ultimato e si attendono le ultime conferme al termine delle festività natalizie), «serve a ribadire l'importanza della Compagnia di Gesù per l'entrata di Castiglione nella Macro Storia. Ecco perché la sede del convegno sarà l'aula magna dell'ex collegio dei gesuiti, oggi sala consiliare del municipio. Non solo, sarà anche l'occasione per ricordare, nell'anno della canonizzazione di Paolo VI, i legami della famiglia Montini con Castiglione e in particolare modo con la Basilica e con il Nobile Collegio delle Vergini. Proprio Papa Montini elevò il Santuario a Basilica nel 1964».

Paganella, inoltre, ricorda il 1991 quando cioè Papa Giovanni Paolo II, oggi santo, «a Castiglione ribadì e proclamò nuovamente San Luigi Gonzaga santo patrono mondiale della gioventù tutta, e non solo della gioventù studiosa».

Il convegno e la mostra iconografia, sulla quale Paganella sta lavorando grazie alla preziosa collezione di icone di un privato castiglionese, avranno anche il compito di ribadire il concetto di solidarietà che insito nella persona di san Luigi e nella grande avventura della Croce Rossa: «Ecco dunque che i nostri due Musei, quello aloisiano e quello della Croce Rossa, avranno un ruolo strategico e importante come attrazione turistica per i flussi del medio e basso Garda». (l.c.)

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro