Quotidiani locali

castiglione

Castiglione, protesta contro il divieto di accattonaggio

Il Movimento nonviolento attacca il regolamento di polizia urbana del Comune e minaccia azioni dimostrative

CASTIGLIONE DELLE STIVIERE. Il Movimento nonviolento di Castiglione delle Stiviere scrive al sindaco Enrico Volpi sulla questione del regolamento di polizia urbana.

Contesta il fatto di aver inserito «il divieto di accattonaggio molesto, il che è pleonastico, trattandosi di un reato già previsto dal codice penale. Inoltre si vieta l’accattonaggio (non l’accattonaggio molesto) nei pressi dei luoghi di culto o destinati alla memoria del defunti, all’ospedale o alle strutture sanitarie equiparate, nei pressi dei pubblici edifici, degli esercizi commerciali e nei centri storici, prevedendo sanzioni da 50 a 300 euro e la confisca del denaro ricevuto. Ma l’accattonaggio non è reato e non può essere vietato».

Il movimento, dunque, non comprende «le ragioni di questo accanimento nei confronti delle persone che chiedono l’elemosina. La povertà non può essere criminalizzata o trasformata in un problema di decoro urbano o di ordine pubblico, quando invece ha a che fare con la dignità delle persone e con l’accoglienza e la solidarietà che l’amministrazione pubblica dovrebbe garantire per favorire il pieno sviluppo della persona umana, come dice l’articolo 3 della Costituzione». Il movimento è pronto ad azioni dimostrative se non ci sarà un chiarimento e un incontro con l'amministrazione.

Altro tema affrontato nella lettera è il contributo una tantum «previsto, come requisito per l’assegnazione del contributo ai cittadini extracomunitari residenti nel Comune di Castiglione delle Stiviere, il possesso di carta di soggiorno o permesso di soggiorno. In tal modo viene perpetrata un’incomprensibile discriminazione nei confronti di tutti gli altri cittadini extracomunitari. Richiamando quanto previsto dal decreto legislativo 286/1998, tale legge stabilisce infatti che hanno diritto alle prestazione sociali gli stranieri titolari della carta di soggiorno o di permesso di soggiorno di durata non inferiore ad un anno». (l.c.)
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro