Quotidiani locali

SUZZARA

Maltrattò la moglie per 15 anni: condannato

Suzzara. Operaio di 42 anni condannato a due anni e otto mesi di reclusione 

SUZZARA. Anche davanti ai carabinieri aveva continuato a minacciare di morte la moglie. Per oltre quindici anni l’ha vessata, insultata, maltrattata e picchiata.

Dopo l’ultimo violento litigio la donna era scappata di casa con i suoi due figli e aveva avvertito i carabinieri. Ieri mattina l’uomo, un operaio di 42 anni, è stato condannato, in abbreviato, a due anni e otto mesi di reclusione.

La sentenza è stata emessa dal giudice per le indagini preliminari Gilberto Casari.

I fatti risalgono a due anni fa. Gli uomini dell’Arma, vista la gravità della situazione, avevano immediatamente informato la Procura della repubblica di Mantova che aveva chiesto al giudice provvedimenti immediati. E così è stato. L’uomo è stato allontanato dalla famiglia e ha il divieto assoluto di avvicinarsi.

Tutto è nato, a quanto pare, addirittura quindici anni fa, per una telefonata che la donna aveva scambiato con un amico.

Una telefonata interpretata evidentemente come un tradimento. Da quel momento in poi la vita della madre dei suoi figli si è trasformata in un vero inferno.

Indagato per maltrattamenti, l’uomo è stato tenuto costantemente sotto controllo per evitare che le sue minacce potessero in qualche modo concretizzarsi.

Purtroppo sono sotto gli occhi di tutti i casi in cui tali situazioni hanno portato ad annunciate tragedie familiari.

E a quanto pare nemmeno la presenza di due bambini piccoli ha frenato l’odio che l’uomo ha continuato a nutrire nei confronti della donna in tutti quegli anni di convivenza.

Purtroppo i casi di maltrattamenti in famiglia sono in considerevole aumento.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro