Quotidiani locali

sanità

Nuovo patto per i pazienti cronici, lettere in arrivo

Sono in partenza, da lunedì, le lettere destinate a tre milioni di pazienti cronici lombardi attraverso cui la Regione comunica il nuovo modello di cura

MANTOVA. Sono in partenza, da lunedì, le lettere destinate a tre milioni di pazienti cronici lombardi attraverso cui la Regione comunica il nuovo modello di cura che interessa circa il 30% della popolazione.

Nel caso in cui il medico del paziente non abbia aderito alla riforma saranno indicate le 3 strutture territorialmente più vicine e il numero del contact center regionale 800-638638 per scegliere tra tutte le altre candidate alla presa in carico.

«Come ogni riforma c'è voluto del tempo per studiarla e metterla in atto – spiega l’assessore regionale al Welfare, Giulio Gallera – e siamo consapevoli che altrettanto tempo sarà necessario perchè venga assimilata, metabolizzata e anche affinata e ulteriormente migliorata. Da lunedì però sarà realtà per gli oltre 3 milioni di pazienti cronici lombardi che attraverso una lettera, che riceveranno a casa, saranno informati della nuova opportunità di cura che abbiamo predisposto per migliorare la qualità della loro vita».

Nella lettera sarà illustrato il nuovo modello di cura che contempla la presa in carico da parte di un tutor chiamato “gestore” (un medico o una struttura sanitaria) che accompagnerà in pazienti nel loro percorso prenotando visite ed esami. La comunicazione sarà inviata in modo progressivo entro la fine di febbraio.

«Nella lettera – ha continuato il titolare regionale della Sanità – è indicato il medico che ha aderito o il medico e la struttura sanitaria, tra quelli già di riferimento e territorialmente vicini, che si occuperanno del loro percorso di cura, tra i quali potranno optare nel rispetto della libertà di scelta e il numero del contact center regionale (800-638638). Successivamente saranno chiamati a sottoscrivere un patto di cura in base al quale riceveranno un Piano di assistenziale individualizzato (Pai) dove saranno inseriti tutti gli esami, le prestazioni e i controlli previsti per il loro tipo di patologia da effettuare nell'arco di un anno».

Nella comunicazione è specificato anche che se il paziente «ritiene che questa nuova opportunità offerta dal sistema sociosanitario lombardo è di suo interesse, occorre contattare il proprio medico di medicina generale che si è reso disponibile ad accompagnarlo in questo percorso ed e' pronto a fornire ogni chiarimento che riterrà necessario». Ulteriori informazioni sono disponibili sul portale di Regione Lombardia www.regione.lombardia.it .
 

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon