Quotidiani locali

mantova

Ticket sanitari non pagati. L’Ats: sì alla rateizzazione

Inviate migliaia di notifiche. I sindacati soddisfatti: «Accolte le nostre richieste». Errori nelle richieste di esenzione. Uno sportello per regolarizzare la posizione

MANTOVA. Due ore e mezzo di serrato confronto ieri pomeriggio tra i sindacati pensionati e l’Ats Val Padana sul caso dei ticket non pagati da migliaia di mantovani e cremonesi negli anni 2011 e 2012 per visite specialistiche e farmaci.

In prevalenza pensionati, gli utenti avevano ottenuto la prestazione gratuita dichiarando l’esenzione per basso reddito senza in realtà averne diritto.

Positivo, secondo i sindacati, l’esito dell’incontro: «Abbiamo appreso che da parte dell’’Agenzia di tutela della salute non c’è alcuna volontà vessatoria e rigida nei confronti dei pensionati e che probabilmente molti di loro erano in buona fede quando hanno fatto richiesta di esenzione».

E dopo l’arrivo delle cinquemila notifiche di pagamento inviate dietro la spinta del ministero dell’Economia, da parte dell’Ats arriva la mano tesa: l’ente sanitario è disposto a concedere la rateizzazione per qualsiasi cifra (si va da 50 a 400 euro) a tutti coloro che non avevano diritto all’esenzione e che quindi dovranno pagare quanto dovuto.

Inoltre è attivo uno sportello in via dei Toscani in cui ci si può rivolgere per regolarizzare la propria posizione nel caso di errata compilazione della richiesta di esenzione. I casi previsti dalla normativa sono 14 e quindi è possibile che molti non abbiamo capito che la soglia di reddito che dà diritto alla prestazione gratuita è quella famigliare e non del singolo pensionato. Un esempio: il tetto di reddito per avere diritto all’esenzione del ticket in Lombardia per gli over 65 è di 38.500 euro, ma si intende il reddito del nucleo famigliare. Ci sono poi da considerare anche le posizioni di molti disoccupati.

Per il momento sono state inviate le ingiunzioni di pagamento per il biennio 2011 e 2012 ma in tempi brevi saranno notificate anche quelle per il 2013 e 2014. Ecco perché il consiglio è quello di rivolgersi velocemente allo sportello dell’Ats per non rischiare altre notifiche.
 

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon