Quotidiani locali

sicurezza

Piazza Cavallotti, cambia il presidio mobile: ora Mantova dovrà fare con le sue forze

La sperimentazione, iniziata a metà dicembre per garantire maggiore sicurezza nella zona di piazza Cavallotti, si è conclusa

MANTOVA. La sperimentazione, iniziata a metà dicembre per garantire maggiore sicurezza nella zona di piazza Cavallotti, si è conclusa. Il controllo di quella parte di città, fino a due giorni fa era assicurata dagli uomini del Cio dell’Arma dei carabinieri, dai poliziotti della sezione anticrimine, dalle Volanti, dalla Guardia di Finanza e dalla Polizia locale. L’iniziativa era stata progettata e messa in atto dal questore e caldeggiata dal prefetto di Mantova.

La fine della sperimentazione è stata confermata ieri mattina dallo stesso capo della questura che ha però chiarito che quel servizio, che ha funzionato in modo significativo, sarà comunque portato avanti con le forze disponibili in loco. Quel controllo, infatti, si è rivelato decisivo anche per tenere a bada le gang di minorenni che negli ultimi mesi stanno dilagando soprattutto nelle piazze e nei negozi del centro.
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik