Quotidiani locali

In arrivo il museo della Grande guerra

La riqualificazione del castello non è l’unico intervento di recupero del patrimonio condotto dall’amministrazione comunale di Redondesco (in foto il sindaco Facchinelli). Prosegue, infatti, l’iter...

La riqualificazione del castello non è l’unico intervento di recupero del patrimonio condotto dall’amministrazione comunale di Redondesco (in foto il sindaco Facchinelli). Prosegue, infatti, l’iter per la realizzazione del museo della Prima guerra mondiale che sarà ricavato nei sotterranei del municipio di piazza Castello. Il nucleo della collezione sarà costituito da una raccolta di 300 reperti donata al Comune da un cittadino del paese, Nello Patander. I cimeli sono stati raccolti in anni di spedizioni sulle montagne del Trentino. Della collezione fanno parte oggetti di ogni tipo degli eserciti italiano e austriaco. Il progetto è stato già presentato alla Sovrintendenza. Il costo è stimato in circa 50mila euro, con l’amministrazione comunale che attende una risposta da una fondazione bancaria per un possibile contributo che possa coprire almeno in parte la spesa. I sotterranei dovranno essere messi in sicurezza. Previsti, dunque, un importante intervento di pulizia delle pietre, nuovi infissi, la posa di una nuova pavimentazione e l’acquisto degli arredi. L’amministrazione, inoltre, acquisterà le teche di vetro dove esporre i reperti. L’entrata del museo sarà localizzata in una porta laterale che si trova all’ingresso del castello. L’amministrazione punta a stringere i tempi per il via ai lavori. Quest’anno, infatti, cade proprio il centenario della fine della Grande Guerra. Un anniversario importante che rappresenterebbe una data ideale per l’apertura del nuovo spazio espositivo. L’obiettivo è quello di aprire il cantiere nel mese di giugno e dotare così Redondesco nel giro di breve tempo di un altro luogo di rilevante importanza culturale e turistica. (m.s.)

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon