Quotidiani locali

musica

Una casa della musica al confine fra tre province

La struttura di Sermide: corsi, sala prove e studio di registrazione. E con il nuovo progetto “MusiCloud” si promuovono gruppi e artisti

SERMIDE. Spazi per la musica sono necessari per far crescere la cultura musicale e combattere la deriva del divismo usa e getta dei talent. A Sermide il progetto Lab 105 è un’idea che coniuga qualità, cultura e promozione puntando sull’idea e sulla possibilità di fare rete.

Lab 105 è una struttura che si trova a Sermide creata dalla cooperativa sociale “Ai Confini”. Negli spazi a disposizione c’è una scuola di musica moderna, coordinata da Michele Negrini, musicista attivo nel panorama italiano della musica indipendente col nome di Mud. A questa si aggiunge uno studio di registrazione professionale Sonic Designe condotto da Marco Malavasi. Negli stessi spazi trova posto anche una sala prove attrezzata con impianto voci, batteria e amplificatori per chitarra e basso elettrico, con la caratteristica di essere cablata e collegata con lo studio di registrazione per poter registrare anche sessioni live.

La realtà di Lab si completa con una sala polivalente dove vengono proposti seminari, corsi di varia natura, prestazioni di album e progetti musicali, anch’essa cablata allo studio e adatta per registrazioni di ensemble composti da numerosi strumentisti. Uno spazio, dunque, dove la produzione musicale e l’incontro e il confronto sono centrali. «Lab 105 nasce con lo scopo di creare un luogo per la formazione e divulgazione della cultura musicale sul territorio, fra i confini di Mantova, Ferrara e Rovigo» spiegano i referenti del progetto.

Nei due anni di attività molte sono le attività a cui si è dato spazio. Sono stati creati laboratori di scrittura di canzoni, workshop e seminari con artisti di fama nazionale e internazionale fra i quali il chitarrista Massimo Varini, il saxofonista Gianni Vancini, l’ingegnere del suono Nicola Venieri. A questa fase di promozione culturale si aggiunge “Lab MusiCloud”, un nuovo progetto dedicato ad artisti e band alla ricerca di spazi ed eventi utili alla promozione della propria musica e dei propri brani inediti.

«L'iniziativa - dicono ancora i referenti di Lab 105 - nasce con l’obbiettivo di portare al pubblico nuove idee e progetti musicali nella dimensione live, creando una rete di condivisione tra musicisti, addetti ai lavori e manifestazioni locali, un “cloud” appunto di musica sempre a disposizione». Lo spirito, dunque, con il quale lo staff affronta questa nuova avventura, è lo stesso che li ha portati poco più di un anno fa a costruire questo luogo.

«Non si tratta di un concorso a premi ma di una semplice valutazione dei progetti musicali, i progetti ritenuti opportuni in base al genere ed altre caratteristiche (ad esempio originalità dei brani), verranno proposti per alle varie manifestazioni che hanno aderito al progetto». Nel 2017 le band selezionate hanno partecipato alle seguenti manifestazioni: Caotic Age (San Biagio), il Festival di musica acustica di Parcobaleno, Dragonstock (Poggio Rusco), River Beer Fest (Felonica), Rock@Villa (Villa Poma). Da febbraio sarà possibile trovare i progetti selezionati su www.lab105.it, nella sezione dedicata a aLab Musicloud. I contatti sono disponibili sulla pagina Facebook Lab 105 e sul sito.


 

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori