Quotidiani locali

la cerimonia 

Mantegna in festa per i diplomi

Anche quattro borse di studio in memoria della prof Vigelli

«Un primo obiettivo è stato raggiunto: il riconoscimento delle competenze che potranno essere di grande aiuto per realizzarsi in ogni settore lavorativo, senza trascurare i principi etici, la valutazione critica delle proprie scelte e, soprattutto, la capacità di gioire dei propri successi». Così la professoressa Pierangela Orlandelli ha introdotto la festa dei diplomi dell'istituto Andrea Mantegna, che ha avuto luogo ieri pomeriggio.

Invitato anche il direttore della Gazzetta di Mantova, Paolo Boldrini, che durante il suo intervento, ha esortato i ragazzi a considerare il diploma non come punto di arrivo ma come punto di partenza, ad aggiornarsi sull'attualità e sull'economia del nostro Paese e a guardare sempre al futuro attraverso il coraggio di affrontare le sfide tipiche dell'età adulta e il dialogo con persone appartenenti a culture diverse.

Prima della consegna dei diplomi, quattro alunni, un neodiplomato e tre frequentanti, hanno ricevuto la borsa di studio per meriti scolastici intitolata alla professoressa Silvana Vigelli, docente di Geografia al Mantegna dal 2002 al 2012, prematuramente scomparsa. «Speriamo che questi premi possano spingervi a non accontentarvi mai, cercando di dare sempre il meglio» ha commentato la professoressa Orlandelli, affiancata Paolo Magistrelli, marito della Vigelli. Al termine della cerimonia, il momento più atteso: chiamati ad uno ad uno, tra gli applausi, i neodiplomati dei vari indirizzi scolastici, dal sanitario al botanico, hanno ricevuto i loro attestati. L'evento si è chiuso con le foto di rito con gli insegnanti.

Giulia Biumi

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori