Quotidiani locali

san giacomo segnate

Lavori al polo scolastico. Cantiere al via a marzo

In arrivo l’intervento da quasi mezzo milione di euro. Il programma prevede la riqualificazione di strade, marciapiedi e rete idrica 

SAN GIACOMO DELLE SEGNATE . Strade, marciapiedi e rete idrica. Sono questi i tre campi di intervento della riqualificazione dell’area del polo scolastico di San Giacomo delle Segnate. I lavori sono prossimi alla partenza, con il via al cantiere previsto per marzo.

Dopo l’inaugurazione nel 2013 delle nuove scuole, materna ed elementare, l’attenzione dell’amministrazione comunale si era spostata sull’area circostante. «Nel vicino campo sportivo - spiega il sindaco Giuseppe Brandani - era stata ricavata la zona di accoglienza per gli sfollati del sisma. Vista l’emergenza, le strade limitrofe, quelle del polo scolastico, sono state messe a dura prova causa passaggio di mezzi pesanti. Per questo abbiamo deciso di riqualificare e mettere in sicurezza l’area».

Il costo dell’intervento è di 480mila euro, tutti coperti dai fondi post sisma. Nei giorni scorsi è arrivata l’aggiudicazione definitiva dei lavori. La ditta vincitrice è risultata Comas di Calto, provincia di Rovigo. «Ora dovranno passare i consueti 35 giorni per i possibili ricorsi - prosegue il sindaco -, poi firmeremo il contratto con la ditta. L’obiettivo è partire con il cantiere a marzo e chiuderlo a settembre prima della partenza del nuovo anno scolastico». Le strade interessate dai lavori saranno via della Pace, dello Sport, Gandhi e parte di via Marconi.

L’intervento riguarderà in particolare il rifacimento della rete idrica, messa a dura prova dal terremoto del 2012. «Nell’area le tubature dell’acquedotto sono spesso soggette a rotture - conferma Brandani -. Siamo passati da un paio a venti casi all’anno». Terminato questo primo step, verranno risistemate le strade e i marciapiedi. Proprio ieri, l’amministrazione comunale ha dato il via alla distribuzione di una cinquantina di opuscoli destinati alle famiglie del quartiere contenenti la spiegazione dell’intervento.

Il prossimo mese si terrà, inoltre, un incontro pubblico rivolto a tutta la cittadinanza. «C’è molta soddisfazione - conclude il primo cittadino -. Si tratta di un cantiere di grande importanza. Finalmente risolveremo una situazione che aveva creato grossi problemi ai residenti». Sempre sul tema opere pubbliche, è stato aperto il bando per i lavori di adeguamento sismico e rifunzionalizzazione delle ex scuole elementari. Decine le manifestazioni d’interesse pervenuta al Comune. Le buste verranno aperte il 21 febbraio.

Si tratta di un intervento da 1.3 milioni di euro, anche in questo caso legato ai fondi post sisma. La struttura ospiterà un centro sanitario, con alcune sale che saranno riservate alle associazioni locali.
 

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon