Quotidiani locali

viadana

Parcheggio chiuso: caos davanti alle scuole

Il cantiere del PalaFarina rende inaccessibile l’area di sosta: ingorghi d’auto in via Vanoni

VIADANA. La chiusura del parcheggio del palasport Farina, resasi necessaria per l’apertura del cantiere di ricostruzione dell’impianto sportivo, ha inevitabilmente acuito alcune criticità viabilistiche nel comparto. Su via Vanoni si affacciano la scuola elementare e il liceo; e, negli orari di inizio e fine lezioni, la strada è percorsa da centinaia di automobili. Il fenomeno, naturalmente, non è nuovo; ma molte auto – che prima utilizzavano il parcheggio del PalaFarina per la sosta o come spazio di manovra – ora sono indotte a rallentare e fermarsi direttamente in strada. Diversi genitori segnalano come, negli ultimi giorni, il traffico sembri essere aumentato in maniera sensibile. Alcuni hanno utilizzato i social network addirittura per ringraziare pubblicamente i vigili urbani, chiamati a gestire una situazione non semplice.

In generale, molti lanciano un appello a un maggior senso di responsabilità: sarebbe importante non avere la pretesa di lasciare i figli proprio davanti a scuola, magari facendoli scendere dal lato strada; e sarebbe altresì importante considerare con occhio di riguardo le esigenze di pedoni e ciclisti, che spesso si trovano invece a mal partito, costretti a veri e propri slalom tra le auto.

V’è chi fa notare che, a tre minuti a piedi, è disponibile il parcheggio del rugby: secondo diversi genitori, il suo utilizzo dovrebbe entrare nelle abitudini degli automobilisti accompagnatori, proprio per limitare il traffico e garantire la sicurezza degli utenti della strada più deboli. V’è peraltro chi, dal parcheggio del rugby, pretende di avvicinarsi alla scuola passando per il parcheggio sul fianco della piscina. L’area di sosta in questione è a senso unico di marcia, nella direzione opposta, per cui chi proviene dallo Zaffanella finisce per immettersi contro mano.

Per evitare problemi, alcuni cittadini suggeriscono il potenziamento della segnaletica, così da rendere più visibile il divieto di accesso.

Quest’anno non è partito il servizio piedibus. L’attività è sospesa, in attesa che venga risolto il problema dell’assicurazione dei volontari. Una soluzione potrebbe essere offerta dal progetto “Viadana, Commessaggio, San Martino dall’Argine, città amiche delle famiglie: più tempo per vivere”. Grazie a un contributo regionale, saranno finanziate attività volte a favorire una migliore conciliazione dei tempi lavoro-famiglia. (r.n.)

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori