Quotidiani locali

poggio rusco

A Poggio trionfa la solidarietà. Una donazione per Leonardo 

Raccolti 6mila euro: saranno destinati alle cure ed una carrozzina elettrica per il bimbo malato di Sma. Scuole protagoniste assolute della prima giornata. Domenica la replica con la nuova bestia, il Sivton

POGGIO RUSCO. Sei carri allegorici e centinaia di maschere protagonisti ieri del 33° Carnasciale Podiense. La più importante festa poggese si è tinta dei colori della solidarietà quando il presentatore Simone Bonfatti ha invitato sul palco Michael e Veronica, i genitori di Leonardo Ferri, bimbo di 2 anni affetto da Sma, una malattia degenerativa che colpisce i nervi che collegano il midollo spinale con i muscoli. Papà Michael è originario di Poggio Rusco, dove per mesi scorsi si è svolta una raccolta fondi che ha visto impegnati il Comune e tante associazioni.

A conclusione dell'iniziativa, l’assessore David Canossa, il presidente della Dücal Academia Emanuele Mantovani e altri volontari hanno consegnato un assegno simbolico della cifra che è stata donata: 6.141 euro. Un dono molto apprezzato dai giovani genitori, che hanno ringraziato, spiegando che saranno destinati per le cure e per la carrozzina elettrica che presto il piccolo Leonardo potrà a utilizzare, grazie ad uno speciale joystick. Il Carnasciale Podiense è organizzato dalla Dücal Academia dal Pidrüs, Pro loco, Comune, commercianti e Avis. A ricordarne le origini, di fianco al palco c’era il carro con alcune delle bestie storiche: pidrüs, fada, löf, galpédar , busatèl, calcalì, bosma, dormalora.

Domenica prossima, dopo le bagole della Pétula dal Marsapèl, ci sarà lo scoprimento della nuova bestia, il Sivton. Preceduti dalla Banda musicale di Poggio Rusco e Quistello, i carri allegorici hanno sfilato sulle note del dj Federico Garosi: la scuola materna statale, che si è ispirata al cartone animato ‘Paw Patrol’; la scuola materna parrocchiale, con i suoi Emoji; il gruppo “Quei da Schivnoia” con il carro dedicato al videogioco Super Mario preceduto dalle maschere del Gruppo Astrea; la scuola di ballo “My life for dance” con pirati e piratesse; gli “Amici della piazza” con vari personaggi tra cui Mary Poppins e lo spazzacaminio, Crudelia Demon e i dalmata, la Bella e la Bestia, Elsa e Olaf di Frozen, Jasmine e Aladin, Topolino e Minni sulla Topolino degli amici dell’associazione Gigleur; il Quartiere Cantaboa con il carro dedicato al ciclista Marco Pantani, il Pirata, con i draghi a significare le persone che lo hanno abbandonato nel momento difficile; la scuola primaria con Cattivissimo Me 3. Allo stand gastronomico sono andati a ruba i 1.600 panini offerti dal Panificio Brondolin.

Roberta Bassoli

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori