Quotidiani locali

la segnalazione

Falsi volontari del controllo di vicinato a Borgo Virgilio

Allarme sul web per due uomini con un'auto con la scritta "Controllo di vicinato". Il vicesindaco smentisce: "Non abbiamo incaricato nessuno"

BORGO VIRGILIO. L’allarme si diffonde sul web. «In questi giorni a Borgoforte – scrive una ragazza sulla pagina Facebook Cittadini di Borgo Virgilio - sono passati per due volte, due giorni fa e oggi, degli uomini con una macchina con la scritta "Zona controllo del vicinato". Chiedono di aderire all'iniziativa. Vi risulta? Fanno davvero parte di questo servizio queste persone? Sono passati anche in altre zone?».

La segnalazione è stata presa in carico dal vice sindaco di Borgo Virgilio, Giancarlo Froni. «Ho contattato il coordinatore locale del controllo di vicinato e mi ha spiegato che loro non fanno questo tipo di azioni. Non esistono incaricati che raccolgono adesioni porta a porta. So che ci sono stati casi simili anche in altri paesi della provincia».

In base alle segnalazioni, si tratterebbe di una vettura bianca con scritte verdi sui fianchi. Gli occupanti proporrebbero controlli singoli casa per casa spacciandosi per volontari del controllo di vicinato. Cosa falsa, visto che l’associazione non ha in dotazione un auto e non propone alcun tipo di ronda o vigilanza. Le iscrizioni, peraltro, sono raccolte dai coordinatori solo su fogli ufficiali del controllo di vicinato e del Comune. Nessuno è riuscito, però, ad individuare la targa. «Rimane il fatto che il meccanismo di allerta funziona perfettamente – prosegue Froni -. Le informazioni si sono diffuse rapidamente, arrivando a tutti gli iscritti». (m.s.)
 

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon