Quotidiani locali

Vai alla pagina su Elezioni politiche 2018
Nel M5S Randon fuori per un voto
POLITICA

Nel M5S Randon fuori per un voto

I risultati delle parlamentarie: Foletto in lista con sole 28 preferenze

Per un voto il presidente della Cna, Massimo Randon, ha perso la candidatura alle prossime elezioni politiche. Lo si evince dai risultati delle parlamentarie dell’M5S pubblicati sul Blog delle stelle. Randon ha totalizzato 52 clic mentre Fabio Falchi, altro mantovano, è entrato con 53 nel listino proporzionale per il Senato (terzo posto) nel collegio Lombardia uno. Per una questione di genere il quarto posto è stato dato alla mantovana Carla Foletto con appena 28 voti (seconda donna ad avere ottenuto più consensi dopo Silvia Baldini con 84). Dal proporzionale per la Camera (Lombardia 4, Mantova-Cremona) è rimasta fuori anche la suzzarese Monica Bertellini con 56 voti, mentre da quello per il Senato Giovanni Cappellazzi di Mantova (28 voti).

Alberto Zolezzi, deputato uscente ricandidato nel collegio uninominale di Mantova, è stato il più votato in Lombardia 4 (Mantova-Cremona) con 201 suffragi; Stefano Capaldo, viadanese, in corsa nel collegio di Suzzara per la Camera è arrivato secondo con 155 voti davanti a Maria Berardi, consigliere comunale a Castel Goffredo, con 99.

Fa discutere nel movimento la candidatura dell’attivista Debora Carra, operatrice socio-sanitaria di Curtatone, nel collegio senatoriale uninominale senza passare per le parlamentarie. «Lo ha deciso lo staff in base allo statuto e scegliendo tra un elenco di persone» dice Luigi Gaetti, ex senatore e responsabile della campagna elettorale Cinque Stelle nel Mantovano. «Chi cerca del marcio legga prima il nostro statuto».
 

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon