Quotidiani locali

pegognaga-san benedetto 

Causa di santità nel 2019 per monsignor Bertazzoni 

Nato a Polesine di Pegognaga, è stato parroco a Quistello e San Benedetto Po a inizio '900 prima di diventare vescovo di Potenza

PEGOGNAGA-S. BENEDETTO PO. La causa di beatificazione e canonizzazione del mantovano Augusto Bertazzoni (1876-1972), vescovo di Potenza dal 1930 al 1966, «sarà sottoposta allo studio dei Consultori Teologi» della Congregazione delle cause dei Santi «entro i primi mesi del 2019». Lo ha scritto il Prefetto della Congregazione, il cardinale Angelo Amato, all’arcivescovo di Potenza, monsignor Salvatore Ligorio. Il cardinale ha risposto così all’auspicio di un «celere prosieguo della causa di beatificazione e canonizzazione» del Servo di Dio.

Bertazzoni era nato da un’agiata famiglia a Polesine di Pegognaga. È stato parroco di Quistello sino al 1903 guidando poi sino al 1930 la parrocchia di San Benedetto Po. Sino al 1966 è stato vescovo di Potenza e Marsico Nuovo. Il Prefetto della Congregazione ha precisato che se l’esame dei Consultori Teologi avrà esito positivo «seguirà a tempo debito, la Sessione ordinaria dei Cardinali e dei Vescovi». Nel ricordare che «per la beatificazione è richiesto il riconoscimento di un miracolo avvenuto per intercessione dei Servo di Dio e, al momento, nessun caso risulta qui presentato», il cardinale Amato ha detto che «occorrerebbe, pertanto, invitare i fedeli a diffondere ulteriormente la conoscenza di Monsignor Bertazzoni e ad invocare la sua intercessione nelle loro necessità, con la fiducia di ottenere l’auspicato intervento miracoloso».

Dopo la lettera del cardinale Amato, un numeroso gruppo di sacerdoti e laici potentini ha scritto a monsignor Ligorio per manifestargli il timore che la causa di beatificazione possa «languire presso la Sacra Congregazione per la cause dei Santi, principalmente per l’intervenuta morte del vicepostulatore, monsignor Gerardo Messina». Nella lettera si esprime l’auspicio che la causa «giunga almeno alla prima mèta, cioè al decreto pontificio di riconoscimento dell’eroicità delle virtù» e che «la fama di santità del nostro Vescovo» sia poi confermata con un miracolo. (fr.r.)
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon