Quotidiani locali

castel goffredo 

Re Gnocco ci sarà: la tradizione vince il braccio di ferro

Nell'ultimo vertice tra gli organizzatori si sblocca la vicenda: il personaggio simbolo del Carnevale di Castel Goffredo ci sarà

CASTEL GOFFREDO. E’ stato un braccio di ferro estenuante, che ha lasciato Castel Goffredo con il fiato sospeso fino all’ultimo. In gioco c’è una delle tradizioni più sentite in paese, quella del carnevale di Re Gnocco che, a giudicare dalle reazioni dei cittadini all’annuncio della possibile assenza della maschera domenica prossima, è da più parti giudicato un vero simbolo della città.

leggi anche:

Ebbene, Re Gnocco e tutta la sua corte ci saranno, e presiederanno come da tradizione al carnevale di Castel Goffredo: una soluzione che ha richiesto quasi un mese per essere confermata, e che ha preso corpo lunedì sera in una riunione molto accesa in comune.

A trionfare è stato il buon senso, che vuole rispettata la tradizione che affonda le sue radici nel lontano 1872, anno della prima apparizione pubblica della maschera. «Quella di lunedì è stata una riunione molto partecipata – spiega la presidentessa della Pro loco, Lara Reale - Alla fine hanno vinto il buon senso e la collaborazione. Nel circo di carnevale rientrano a pié pari il re e la sua corte.

leggi anche:

Tutto è bene quel che finisce bene». E da più parti oggi, sia online che sui muri del paese, sono apparse le locandine che confermano il buon esito delle trattative.

“Re Gnocco LXI vi invita alla grande festa in maschera per bambini in piazza Mazzini”: questo è l’invito ufficiale.
L’appuntamento è per domenica 11 febbraio alle 14.30, recitano i manifesti: sarebbe stata una cosa scontata, un mese fa, e invece ha richiesto complesse trattative che solo per poco non hanno fatto interrompere la tradizione di Re Gnocco che presiede il carnevale di Castel Goffredo con la sua corte.
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon