Quotidiani locali

MANTOVA

Mantova, Aster ci riprova con la navetta per i disabili

Dopo la denuncia bis sui social a Campo canoa arriverà un mezzo attrezzato

MANTOVA. Questa navetta s’ha da fare. A quasi due anni dall’impegno annunciato e poi disatteso per problemi operativi, Aster ha rinnovato il suo sì a Valentina Tomirotti, la ragazza disabile che nel marzo del 2016 aveva affidato la sua indignazione a Facebook (con tanto di videodenuncia) per essere stata lasciata a terra dalla navetta che fa la spola da Campo canoa a piazza Sordello. Niente pedana idraulica per le carrozzine. Nei giorni scorsi Valentina ha incontrato il direttore di Aster, Ildebrando Volpi, che le ha comunicato l’arrivo di un mezzo attrezzato per il trasporto delle carrozzine, tra qualche mese, non oltre la primavera.

«Finché non vedo non credo – commenta la Tomirotti – A parole sono felice del risultato, perché non rappresento alcuna associazione, non ho nessuno alle spalle, sono solo io e abito pure a Porto Mantovano. Credo che per la città sia un valore aggiunto, un segno di apertura verso il prossimo». Giornalista e blogger, ideatrice di bijou e protagonista di progetti coraggiosi (come Boudoir Disability), Valentina Tomirotti rappresenta solo se stessa, ma ha tenacia da vendere. E poi c’è l’eco dei social network, che quando sono usati con intelligenza si rivelano preziosi.

Archiviata la videodenuncia, e registrata l’apertura di Aster, che nel 2016 aveva replicato a stretto giro annunciando l’acquisto di un Fiat Doblò attrezzato per il trasporto di persone disabili, l’episodio era sbiadito nella memoria collettiva e tra le onde del web. A riportarlo a galla, nelle scorse settimane, era stata la stessa Valentina, con un post secco: «Pare che ad Aster sfugga di mano il tempo, era il 2016, oggi è 2018: no pulmino, no party». Da post nasce cosa e, interpellata dalla Gazzetta rispetto all’impegno disatteso, Aster aveva contattato Valentina per fissare un appuntamento.

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori