Quotidiani locali

alto mantovano 

Adotta un orto utilizzando un’app

L'iniziativa permette di adottare un appezzamento di terreno in cui è possibile coltivare un orto e raccogliere le verdure di stagione, che verrà consegnata a domicilio

ALTO MANTOVANO. Sui colli è approdata l’iniziativa “Ortiamo”, che permette di adottare un appezzamento di terreno in cui è possibile coltivare un orto e raccogliere le verdure di stagione, nel rispetto dei disciplinari biologici. Nell’Alto mantovano, al momento è presente a Castiglione delle Stiviere, ma si sta muovendo verso Volta Mantovana e Ponti sul Mincio attraverso il passaparola. Chi decide di cimentarsi in questa impresa (consultando il sito, www.ortiamo.it) si chiamerà ortista, ossia il proprietario dell’orto, e da qui potrà selezionare la zona di interesse, quali ortaggi coltivare. In sostanza si tratta di prenotare il proprio orto sulla piattaforma web che raccoglie un circuito di aziende agricole selezionate e aspettare la consegna del raccolto a domicilio.

Ogni contadino ospita nella sua piccola azienda di famiglia circa trenta o quaranta orti di diverse dimensioni a seconda delle esigenze del consumatore finale che, in questo caso, vengono stimate in base ai componenti del nucleo familiare. Il fattore, da scegliere possibilmente vicino alla propria abitazione, consegnerà i prodotti in base alla tempistica prescelta che potrà essere estiva, invernale o annuale.

L’ortista, inoltre, può anche decidere di coltivare con le proprie mani un pezzo di terra. Il progetto, esteso a livello nazionale, è nato nel 2015 da un’idea di Francesco Tassi che con il fratello hanno fondato la start-up Ortiamo. Parliamo, dunque, di coltivazioni rigorosamente naturali che seguono il ciclo delle stagioni, senza alcun utilizzo di pesticidi o di altri componenti chimici.
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori