Quotidiani locali

Goito

Lettera dalla Regina di Inghilterra a un bimbo di Goito

Un alunno della primaria Maioli scrive a Buckingham Palace. Pochi giorni dopo arriva la risposta da Londra

Goito, un bambino riceve una lettera da Buckingham Palace Aveva chiesto alla Regina Elisabetta un cucciolo dei suoi proverbiali cani Corgi in regalo, la richiesta non è stata accolta ma Buckhingam Palace ha risposto alla lettera di un bambino di Goito: "Ti ringraziamo per la tua ammirazione per la razza Corgi".

GOITO. Una lettera indirizzata ad un bambino di Goito direttamente da Buckingham Palace. Potrebbe avere tutta l’aria di una fakenews, ma in realtà è quello che è successo l'8 febbraio nel piccolo paese sordelliano.

La lettera, inviata a nome della Regina dalla segretaria Georgina Seage, è nata in risposta ad un alunno della scuola primaria di Maioli. Il bambino in questione, il 13 gennaio scorso, dopo la visione di un documentario sui cani della sede Reale, ha infatti avuto la stravagante idea di complimentarsi per la bellezza della razza Corgi e il coraggio, tipico solo di un bambino di nove anni, di chiedere se gliene potesse gentilmente far pervenire uno a Goito, in provincia di Mantova.

La risposta di Buckingham Palace
La risposta di Buckingham Palace

«Cara Regina, mi piacciono molto i tuoi cani me ne potresti regalare uno? - recitava la lettera, con un finale altrettanto spiazzante - comunque la Regina sei tu, quindi fai come vuoi!”. Il tutto rigorosamente in inglese, con l’ausilio di Google Translate e l’omaggio di un disegno rappresentante la Regina stessa insieme ad uno dei suoi cani. La risposta, a sorpresa di tutti, è arrivata a distanza di nemmeno un mese. «La Regina mi ha detto di ringraziarti per la tua lettera, nella quale esprimi ammirazione per la razza Corgi, ma sono dispiaciuta nel dirti che Sua Maestà non potrà soddisfare la tua richiesta, regalandoti uno dei suoi cani – si legge nella lettera scritta dalla segretaria di Elisabetta II – ad ogni modo, ti ringrazia molto per il bellissimo disegno colorato che le hai donato».

Una risposta negativa, certo, ma di sicuro degna di una regina. Una risposta che ha reso davvero l’alunno goitese, almeno per un giorno, il bambino più felice del mondo. Anche senza un nuovo cane.

 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori