Quotidiani locali

Sermide, muore a 45 anni nell'auto uscita di strada

Tragico incidente nella notte tra il 7 e l'8 febbraio alle porte del paese: perde il controllo della vettura e finisce contro il muretto di un fosso. Estratto dalle lamiere accortocciate dai vigili del fuoco

SERMIDE. Un grumo di lamiere, il cofano e una fiancata completamente accartocciati come fossero di stagnola. Così l’auto di Lorenzo Ferreiro, 45 anni, morto nella notte tra mercoledì e giovedì nell’abitacolo della sua Lancia, lungo via Milazzo, la provinciale che allaccia Santa Croce a Sermide. Un urto violentissimo, giù nel fosso contro il muretto di cemento per la canalizzazione. Uno schianto che ha ucciso l’uomo sul colpo.

Papà spagnolo e mamma di San Giacomo delle Segnate, Ferreiro era cresciuto a Sermide, dove aveva vissuto fino a qualche anno fa, prima di trasferirsi a Mirandola, in provincia di Modena. Ma Sermide era sempre rimasta nella sua geografia sentimentale, al centro delle sue relazioni: qui abitano i figli Nicolas e Francesca, e qui vive anche la sua compagna.

Dipendente dell’agenzia di onoranze funebri Concordia, anni fa Ferreiro si era licenziato per mandare avanti il bar di famiglia a Moglia di Sermide. Così alla morte del padre. Conclusa l’avventura commerciale e umana del bar, dietro il cui bancone Lorenzo aveva un sorriso per tutti, l’uomo era tornato a lavorare per la Concordia, che gli aveva affidato la custodia della Domus di Mirandola, la casa del commiato in viale Gramsci. Qui Ferreiro lavorava e viveva, al piano superiore.

Ancora increduli alla notizia della sua morte, gli amici lo ricordano come una persona allegra e spensierata, amante della compagnia: sulla pagina Facebook “Annata 1972 La Migliore Di Sempre” sono pubblicate alcune foto di cene che ritraggono Lorenzo in pose scherzose, con il consueto sorriso a increspargli le labbra. Increduli, gli amici, che la vita di Ferreiro si sia interrotta così bruscamente in una notte di febbraio, a quattro chilometri dall’ingresso di Sermide, quando il 45enne ha perso il controllo della sua auto. Pochi istanti appena e l’orizzonte si è rovesciato schiacciandolo nell’abitacolo.

La ricostruzione della dinamica dell’incidente è affidata ai carabinieri, accorsi sul posto insieme ai sanitari del 118 e ai vigili del fuoco di Suzzara e Castelmassa.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori