Quotidiani locali

ostiglia 

Il maxi trasformatore sul Canal Bianco

Un trasformatore da quattrocento tonnellate destinato alla centrale termoelettrica di Sermide è stato trasportato da Torino e, per la prima volta, ha viaggiato su acqua dal Mincio fino al porto di Ostiglia

OSTIGLIA. Un trasformatore da quattrocento tonnellate destinato alla centrale termoelettrica di Sermide è stato trasportato da Torino e, per la prima volta, ha viaggiato su acqua dal Mincio fino al porto di Ostiglia sul Canal Bianco.

Il carico ha raggiunto Ostiglia martedì 6 febbraio a tarda notte, dopo essere stato trasferito su una chiatta dal porto di Valdaro, a Mantova. Tre giorni sono occorsi per riposizionarlo sul mezzo, che iera sera ha percorso l'ultimo tratto di tragitto, appunto da Ostiglia a Sermide. Dalla chiatta sul Canal Bianco, il trasformatore è stato alzato con due gru e imbragato per il posizionamento sul camion della ditta Fagioli, che a trazione anteriore e spinta posteriore lo ha consegnato all'impianto di Sermide.

Il carico eccezionale, partito alle ventidue, ha percorso la Ostiglia-Mare fino a raggiungere il ponte di Sermide.

Il tragitto finale, da Ostiglia a Sermide, è avvenuto dunque nuovamente su gomma. Il carico eccezionale, a cura della ditta Fagioli, ha viaggiato ai trenta chilometri orari. L'arrivo all'impianto di Sermide, con gli ingegneri a coordinare le operazioni di scarico era previsto per la mezzanotte circa.

Si tratta di un’importante testimonianza dell’importanza dell’autostrada d’acqua.
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori