Quotidiani locali

bozzolo-sabbioneta

Trivelle senza la Via. «Ma ascolteremo il parere dei Comuni»

Il ministero risponde a Sabbioneta: cambiata la procedura. Il sindaco: restano molti dubbi, non abbassiamo la guardia 

BOZZOLO-SABBIONETA-RIVAROLO. L’istanza di ricerca idrocarburi “Gussola”, nel cui territorio ricadono i tre Comuni di Bozzolo, Sabbioneta e Rivarolo Mantovano va avanti senza l’emanazione di alcun decreto di Via. Ma le amministrazioni interessate saranno sentite prima dell’emanazione dell’autorizzazione che consentirà di esplorare il territorio alla ricerca degli idrocarburi sepolti nel sottosuolo.

È questo il chiarimento fatto dal Ministero dello sviluppo economico intervenuto in risposta ad una richiesta presentata dal sindaco di Sabbioneta, Aldo Vincenzi. La Direzione generale per le infrastrutture energetiche ha confermato che nel caso della domanda presentata dalla società Pengas srl e che riguarda 30 Comuni nel Cremonese e tre nel Mantovano per un’area complessiva di 354 km quadrati la Via non è necessaria. «Una risposta tempestiva – spiega il sindaco Aldo Vincenzi – ma che non ci toglie una serie di dubbi. Il primo è che nella risposta il funzionario ministeriale parla di una necessaria intesa con la Regione Emilia, che dovrà dare il proprio benestare. Ma in realtà l’istanza riguarda solo Comuni lombardi. Ho chiesto subito per email di chiarire. Spero non ci sia stato un malinteso con un’altra istanza».

La società Pengas, in effetti, ha una seconda richiesta di permessi esplorativi nel Parmense. Ma il funzionario chiarisce anche un secondo aspetto. Il recente decreto legislativo 104, dello scorso anno, semplifica le procedure e rende non necessaria la Valutazione d’impatto ambientale per molti tipi di ricerche di idrocarburi. A meno che non si utilizzino delle procedure altamente invasive, come l’esplosivo sulla terraferma o il cosiddetto airgun, l’esplosione di aria compressa, in mare. Per le prospezioni petrolifere si usano oggi come fonti di sorgenti speciali masse vibranti a basse frequenze montati su autocarri, detti vibroseis. Se Pengas ha presentato richiesta dichiarando di utilizzare solo vibratori sismici – aggiunge il parlamentare Alberto Zolezzi (M5S) che per primo ha sollevato il caso – non c’è bisogno di Via». «Noi comunque non abbassiamo la guardia», conclude il sindaco sabbionetano.
 

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro