Quotidiani locali

castiglione

Via al progetto di integrazione del quartiere Cinque Continenti

Partito l’esperimento di cooprogettazione "Un quartiere in comune" che vede coinvolta l’amministrazione comunale di Castiglione delle Stiviere, le cooperative e il volontariato

Castiglione: al via il progetto integrazione per il quartiere 5 Continenti È ufficialmente partito l’esperimento di cooprogettazione "Un quartiere in comune" che vede coinvolta l’amministrazione comunale di Castiglione delle Stiviere e le realtà cooperative e di volontariato, oltre agli abitanti e a varie associazioni castiglionesi, che operano all’interno del quartiere Cinque Continenti. All’incontro erano presenti il sindaco Enrico Volpi, il vicesindaco Andrea Dara, l’assessore Erica Gazzurelli, il comandante della polizia locale Antonio Carrassi e il presidente di Indecast Franco Nodari, oltre ad alcuni consiglieri di maggioranza e di minoranza. (Video Vincenzo Bruno)

CASTIGLIONE DELLE STIVIERE. È ufficialmente partito l’esperimento di cooprogettazione "Un quartiere in comune" che vede coinvolta l’amministrazione comunale di Castiglione delle Stiviere e le realtà cooperative e di volontariato, oltre agli abitanti e a varie associazioni castiglionesi, che operano all’interno del quartiere Cinque Continenti.



All’incontro erano presenti il sindaco Enrico Volpi, il vicesindaco Andrea Dara, l’assessore Erica Gazzurelli, il comandante della polizia locale Antonio Carrassi e il presidente di Indecast Franco Nodari, oltre ad alcuni consiglieri di maggioranza e di minoranza. «Il nostro obiettivo è fra crescere questo quartiere – ha detto il sindaco Volpi inaugurando il progetto – e lo vogliamo fare lavorando con gli adulti per quanto concerne la sicurezza e il decoro dell’area, e allo stesso tempo con i bambini, in collaborazione con i loro genitori, per quanto riguarda un modello di integrazione che riteniamo sia necessario. Occorre incontrarsi e dialogare e crediamo che questo spazio di Mondolandia, una realtà che funziona grazie all’ottimo lavoro delle due cooperative Cauto e La Vela, oltre alle tante realtà che collaborano in questo progetto e con questa realtà, sia il luogo ideale per avviare un dialogo e un confronto».

I primi due incontri sono fissati per sabato 10 e 24 marzo, occasioni nelle quali si raccoglieranno le prime idee e ci si confronterà su quelle che sono le esigenze del quartiere. Spazio anche alle due cooperative: La Vela, con la presidente Monica Marchetti e con Cristina Volpi, che hanno ricordato come i bambini che frequentano questa realtà si ritrovino qui per fare i compiti e giocare. Cauto, invece, con Greta Cocchi ha ricordato quanto già in essere sul piano dell’educazione alla raccolta differenziata e al bene comune del quartiere. «Vogliamo dare a questi ragazzi la gioia di vivere nel quartiere e in questa città» ha ricordato il sindaco Volpi in chiusura. E con l’assessore Gazzurelli ha sottolineato «che è nostra intenzione organizzare eventi in questo quartiere, che non ha nulla di diverso dagli altri che compongono la città. Se tutti insieme, istituzioni, bambini, adulti e associazioni ci crediamo, allora davvero le cose possono cambiare».
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro